CONDIVIDI

Ti ho criticato, ho criticato squadra e allenatore, ho criticato molto negativamente la maggior parte, se non tutte, le partite recenti. Lo abbiamo fatto in tanti, giustamente direi. Ma l’onestà intellettuale ci deve far giudicare ogni partita come una singola partita, ovviamente contestualizzata, nel bene e nel male, nel momento storico. E quindi, Napoli, sarei contento di vederti sempre così.

 

 

Ho letto giudizi contrastanti, ma a me è piaciuto il Napoli. Il Bologna è una buona squadra, che riusciva ad arrivare facilmente a ridosso del nostro portiere, uscendo agevolmente dalla pressione azzurra, ma il Napoli ha mostrato sprazzi di bel gioco. Bravi i singoli. Fabian è in un buon periodo. Insigne è stato un mattatore, Ospina si fa trovare pronto. Zielinski ci mette la sua qualità, e quando lo fa sono guai per tutti. Ho visto scambi verso il centro, diagonali, inserimenti, veli, finte, dribbling e movimento. Così è arrivato il primo gol di Insigne. Non mancano i pericoli per Ospina, che salva su Palacio. Nel secondo tempo il Bologna non ci sta, vuole recuperare, si sbilancia, Gattuso sfrutta le praterie avversarie inserendo Osimhen. Il nigeriano è nella sua comfort zone, corre veloce verso la porta, segna, e ripaga il suo allenatore, e dopo poco se ne mangia un altro. Il Napoli dorme e il Bologna accorcia. Ma la squadra di Mihajlovic lascia troppo spazio, che permette al mattatore dell’incontro, Insigne, di segnare la sua doppietta. Le statistiche ci forniscono un certo equilibrio tra le due squadre, con una predominanza nel possesso palla (55%) e nei passaggi riusciti per il Bologna.

Io ho visto segnali positivi, finalmente il Napoli che fa gioco, non più quel blocco inerte e senza anima delle ultime partite. La strada è ancora lunga, le prossime 3 partite sono delle montagne difficili da scalare. Non è detto che il Napoli abbia la continuità richiesta, ha dimostrato più volte di perdersi nelle proprie incertezze. Io comunque, oggi sono soddisfatto, Napoli, sarei contento di vederti sempre così, con un senso e vincente.