CONDIVIDI

Oltre 100 anni di storia della squadra di Nola raccontati nel primo almanacco della città. L’evento, realizzato da Tino Simonetti con la presenza del presidente della Lega nazionale dilettanti, Cosimo Sibilia, sarà presentato questo pomeriggio presso il Museo Archeologico di Nola.

La storia del Nola Calcio racchiusa in tre libri: il mastodontico lavoro di recupero di tutto ciò che ha accompagnato i bianconeri dalla categoria dilettantistica come la Promozione a quella nazionale in C; un racconto che parte nel 1910, anno in cui è nato il calcio a Nola e arriva fino ai nostri giorni. Il desiderio da parte del nolano Tino Simonetti di creare un archivio storico messo a disposizione di tutta la città nasce in un momento ben preciso, nel 2002, anno in cui si è assistito al fallimento della squadra. Di qui quello che poi si è trasformato nel bisogno di raccontare cos’era davvero il Nola attraverso le statistiche, le presenze dei giocatori, l’analisi dei marcatori, foto, cronache, amichevoli, nella speranza che qualche importante imprenditore possa prendere a cuore la storia di una squadra tanto longeva, riportandola ai fasti di un tempo.

Il lavoro certosino non poteva che essere curato con minuzia di particolari da un nolano DOC, divenuto Maestro della Festa dei Gigli nel 2019 con una carriera canora alle spalle ultratrentennale. La passione di Tino Simonetti per il collezionismo della storia della sua città non è una novità del 2020. Già due anni fa è stato in grado di pubblicare in 4 dvd più di seimila brani della tradizione popolare dal 1898 ad oggi – un lavoro durato 15 lunghi anni per riportare in luce la memoria della Festa.

La raccolta che ripercorre tutte le tappe della squadra è suddivisa in tre volumi e sarà presentata questo pomeriggio alle ore 17:30 presso la sala convegni del Museo Archeologico di Nola. Ospite speciale dell’evento sarà Pino Wilson, uno dei più grandi capitani che si possano annoverare nella storia della Lazio, campione d’Italia nella stagione calcistica 73/74; Cosimo Sibilia, presidente della Lega nazionale dilettanti; Felice Centofanti, dirigente sportivo dell’Ancona, ex terzino anche del Nola Calcio in C1; forse un atterraggio da Torino di Walter Mazzarri, ex allenatore del Napoli, nonché calciatore per ben due stagioni nel Nola Calcio.

L’evento, ripreso da Videonola, sarà moderato da Rossella Nusco e Luigi Pasciari, già docente di storia e filosofia del liceo Carducci di Nola. Presenzieranno all’evento il sindaco, Gaetano Minieri, il direttore del Museo, Giacomo Franzese e l’Assessore allo Sport del Comune di Nola, Elvira Caccavale.

(fonte foto: rete internet)