Muore dopo essere stato travolto dal furgone impazzito: il pirata portato in caserma

0
382

Ha seminato il panico con il suo furgone in due comuni della provincia di Napoli, travolgendo tre persone, una delle quali, un uomo di 73 anni, fruttivendolo, Luigi Guadagno, è poi morto in ospedale. Il conducente del mezzo, un 29enne di Volla, Francesco De Luca, bloccato dai Carabinieri, dovrà dare spiegazioni del suo folle comportamento. L’incredibile sequenza del terrore si è consumata rapidamente. L’uomo ha dapprima investito una donna di 40 anni in via Verdi a Volla.

Poi, nel vicino comune di Cercola, ha travolto, in via del Progresso un’altra donna di 47 anni e l’uomo di 71 anni che sarebbe poi spirato per le ferite riportate. I Carabinieri della compagnia di Torre del Greco hanno ritrovato il furgone killer, un Doblo di colore bianco, abbandonato nel Rione De Gasperi nel quartiere di Ponticelli a Napoli. I Carabinieri hanno controllato le immagini delle telecamere di sorveglianza. In un video, diventato poi virale sul web, sono immortalate le fasi della folle corsa e dell’investimento della donna. Poco dopo è scattata la caccia all’uomo. A rendere ancora più drammatica la vicenda, le condizioni dei feriti in un primo momento, secondo quanto era stato comunicato, definite non gravi. I tre sono stati portati all’Ospedale del mare. Le due donne sono rimaste in osservazione. L’uomo, operato e poi trasferito nel reparto di Rianimazione, è deceduto.

L’autore del folle raid è stato portato in caserma a Cercola e dovrà spiegare i motivi dell’incredibile corsa.