Home Comunicati Stampa Marigliano, lettera firmata di un cittadino: “Fateci sapere chi sono gli abusivi...

Marigliano, lettera firmata di un cittadino: “Fateci sapere chi sono gli abusivi della 219”

CONDIVIDI

Riceviamo da Antonio Fedele e pubblichiamo.

Fateci sapere chi sono gli occupanti abusivi.

Vista la legge regionale 27 gennaio 2012, n. 1 e 6 maggio 2013, n. 5. al fine di individuare l’entità del fenomeno delle detenzioni senza titoli di alloggi o cespiti del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, così come definito dall’art. 2 della Legge regionale 2 luglio 1997,si procedeva alla pubblicazione di speciali bandi di censimento, nei quali era previsto che, entro termini perentori, tutti i detentori senza titolo dovranno autodenunciare la loro posizione con la documentazione richiesta, per giustificare la propria posizione e i requisiti richiesti. Per tutti gli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, ivi compresi quelli realizzati ai sensi del titolo VIII della Legge n. 219/81 che alla data del 31 dicembre 2010 risultassero occupati in mancanza dell’ordinanza del Sindaco, possono provvedere alla regolarizzazione dei rapporti locativi.

La regolarizzazione non può avvenire per coloro che si trovano nelle seguenti condizioni: soggetti nei cui confronti è stato emesso provvedimento di decadenza o di annullamento dell’assegnazione, ai sensi degli art 19 e 20 della Legge regionale n. 18/97 ed ai sensi dell’articolo 6 della Legge regionale 14 agosto 1997, n. 19; soggetti che siano locatari di alloggi di Enti previdenziali o di proprietà pubblica; soggetti che siano stati assegnatari di alloggi di E.R.P. o beneficiari di contributi pubblici per acquisto, costruzione o ristrutturazione della prima casa e benefici equipollenti; soggetti o coniuge che hanno subito condanne penali per reati associativi.

Denunciamo le gravi inadempienze a danno di circa 280 famiglie che dal 2012 hanno autodenunciato la loro posizione con la documentazione richiesta e i requisiti richiesti per provvedere alla regolarizzazione dei rapporti locativi antecedenti alla data del 31 dicembre 2010 ancora oggi in attesa di esito. Denunciamo le gravi inadempienze nonostante il supporto dato da una ditta esperta al responsabile del patrimonio con determinazione Settore III n.122 del 14/02/2019 veniva aggiudicato in via definitiva l’incarico per le attività propedeutiche alla regolarizzazione amministrativa del patrimonio ERP, ex lege 219/81 loc. Pontecitra, di proprietà del Comune di Marigliano a Cioccolanti Aurelio titolare dello Studio Cioccolanti Asset e Property Management, per l’importo di € 31.786,00 oltre IVA al 22%; impegnando la spesa sul capitolo di bilancio esercizio finanziario 2019,nonostante tutto ancora oggi in attesa di esito per le regolarizzazioni.

Denunciamo l’inerzia della politica che non risponde espressamente ad una richiesta di diritto e interesse legittimo. Denunciamo la diffamazione a chi oggi ci etichetta ancora come occupanti abusivi prendendo a difesa dei cittadini di Pontecitra la testimonianza del Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale N. 20 del 12/02/2019 dove lo stesso ex Sindaco Antonio Carpino pronuncia queste contestuali parole: “Nessuno si era mai preoccupato di costituire la Commissione e fare esaminare quelle domande che stavano lì a prendere polvere al terzo piano”.
Per dire a queste persone che stanno in attesa e sono ancora, dopo venti anni, etichettate con il marchio di occupanti abusivi, che è una cosa assurda.