Marigliano, in scadenza la presentazione delle osservazioni al Piano Urbanistico Comunale

0
2

Riceviamo e pubblichiamo dal Comune di Marigliano

 

Scade domani, venerdì 30 luglio, il termine per la presentazione delle osservazioni al Piano Urbanistico Comunale di Marigliano adottato nel mese di maggio scorso dall’Amministrazione Comunale.

Per partecipare al procedimento di formazione del PUC, chiunque può presentare le proprie osservazioni al Piano inviando una PEC,  con imposta di bollo, all’indirizzo: protocollo@pec.comunemarigliano.it. oppure consegnando un supporto cartaceo, in duplice copia, di cui una in bollo, al protocollo generale del municipio di Marigliano.

I documenti del Piano sono consultabili al sito http://www.comunemarigliano.it/ cliccando sulla sezione “amministrazione trasparente/pianificazione e governo del territorio”, oppure scaricabili accedendo al seguente link https://drive.google.com/drive/folders/1BJnjwheHBjFN9JICeOBLQ95KKPBsumdU

Terminata questa fase si aprirà quella della valutazione e dell’eventuale recepimento delle osservazioni che, come previsto dalla legge regionale, durerà altri 60 giorni.

Le osservazioni costituiscono un’importante finestra di partecipazione, che si aggiunge all’ampia fase di raccolta di idee e proposte portata avanti dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Peppe Jossa durante il processo di redazione della proposta di piano attraverso gli incontri tematici pubblici svolti online e la promozione di un questionario in rete.

Gli esiti di questo processo sono stati resi noti attraverso due report allegati al Puc e hanno dato vita ai tre progetti strategici del Piano: “Il sistema policentrico delle eccellenze storico-archeologiche per il rilancio della città”, “La rete della mobilità sostenibile per la riconnessione tra le aree urbane e le nuove centralità” e “Il parco multifunzionale dei paesaggi agrari per la valorizzazione delle filiere agroalimentari e la riconnessione ecologica”. I progetti strategici presentati non sono elaborati a carattere prescrittivo, ma definiscono gli indirizzi e le prospettive di sviluppo per la città, individuando una molteplicità di progetti potenziali da candidare sulle importantissimi risorse stanziate dall’Europa nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Il Piano, ulteriormente implementato dalle indicazioni e dalle proposte provenienti dai cittadini, dalle associazioni, dai professionisti attraverso lo strumento delle osservazioni, potrà essere inviato al parere degli enti competenti per raccogliere ulteriori altre indicazioni prima dell’approvazione finale.

Nelle more delle indicazioni della Legge Regionale, l’amministrazione comunale guidata dal  sindaco Peppe Jossa, con l’assessore  al ramo Anna Terracciano, ha definito un iter di ampia partecipazione, per rendere il nuovo PUC quanto più condiviso è possibile.