Marigliano, dice di ospitare rifiugiata di guerra ma era una clandestina

0
633

 

Marigliano. Nell’ambito delle attività investigative della polizia locale di Marigliano particolare attenzione e stata dedicata negli ultimi tempi alla verifica delle dichiarazioni di ospitalità dei cittadini ucraini.

Nell’ ambito di dichiarazioni di ospitalità nell’ambito della apertura dei corridoi umanitari sostiene il comandante della polizia locale Magg. Emiliano NACAR stiamo ingrandendo la lente sulle associazioni che si nascondono dietro queste dichiarazioni di ospitalità .
Nell’ambito di tre riscontri incrociati si verificava che un cittadino aveva dichiarato un ospitalità di una cittadina ucraina.

Dal controllo effettuato dalla aliquota del comando emergeva alcun visto di ingresso della cittadina extracomunitaria che con ogni presunzione si era già introdotta illegalmente nel territorio italiano. La persona veniva invitata a regolarizzare la propria posizione sul territorio italiano ma non ottemperava e veniva denunciata per immigrazione clandestina mentre il cittadino per favoreggiamento .
Le indagini proseguiranno dichiara il vertice del comando concentrandoci su altri aspetti legati alla criminalità