Home Lo Scarno Lingua di fuoco

Lingua di fuoco

CONDIVIDI

Matteo Renzi ha tenuto un comizio nella basilica di Paestum. È stata un’iniziativa fuori luogo, è chiaro, però ci offre l’occasione per soffermarci su questo “personaggetto”; sembra tarantolato, ora lo vedi in treno, ora al bar all’angolo, in TV, poi te lo ritrovi fuori alle scuole a turbare le mamme che aspettano i ragazzini per scortarli a casa.

Non ha più molto da dire e dalla frenesia che lo accompagna si vede da chilometri che gli manca il potere, quello fatto di sangue e merda ma che in questo momento è particolarmente anemico e sovrabbonda dell’altro elemento.

‘Sto benedetto ragazzo va da un posto all’altro perdendo molto tempo inutilmente. Con il comizio nella basilica di Paestum ci dà l’impressione di uno che sta facendo, letteralmente, il giro delle sette chiese.

Sembra indiavolato e cerca di trovare ristoro nell’acquasanta.