CONDIVIDI
LA Caritas Diocesana di Nola descrive tutti gli step fatti per l’apertura del polo vaccinale nel centro “Elim” di Somma Vesuviana.
“Oggi abbiamo firmato un protocollo d’intesa che consente l’apertura di un polo vaccinale nelle nostro Centro «Elim» di Somma Vesuviana . Questo risultato è avvenuto dopo una lunga fase di lavorazione. Infatti abbiamo dovuto riadattare i locali che ospiteranno il polo, cercando di venire incontro alle attuali esigenze pandemiche, ma tenendo fede al nostro spirito originario d’accoglienza. Questo passo è stato figlio di un’interlocuzione avvenuta tra il nostro Ente Gestore, le istituzioni territoriali e l’ASL Napoli 3 Sud, rispettivamente impersonati dal Presidente della Fondazione SICAR Raffaele Cerciello, il sindaco di Somma Vesuviana Salvatore Di Sarno Sindaco di Somma Vesuviana e dal Direttore Sociosanitario 48 Annunziata Tavella.
 «Il costante accompagnamento del nostro Vescovo Francesco – afferma il Presidente Fondazione SICAR e Vice-Direttore Caritas Raffaele Cerciello – e l’interfacciamento diretto con il Direttore ASL Napoli 3 Sud Giuseppe Esposito sono stati determinanti per raggiungere questo obiettivo. Sono grato al mio consiglio di amministrazione per lo zelo e il continuo supporto, tramite cui questo percorso è stato reso sempre più chiaro e sicuro. L’apertura del polo vaccinale ad Elim è sicuramente uno di quei passi che agevolano il percorso d’uscita dalla crisi sanitaria attuale».
 Dunque, tramite il nostro Ente Gestore, saranno dati in uso all’ASL NA3 Sud i nostri locali riadattati, situati al pian terreno del Centro Elim. In sinergia con il Comune di Somma Vesuviana e la Protezione Civile locale, saranno garantiti la somministrazione dei vaccini. Solo se tutti daremo il nostro contributo, facendo rete tra esigenze diverse, potremo effettivamente garantire sicurezza a coloro che stanno vivendo l’incertezza di questi momenti.
Nei prossimi giorni seguiranno aggiornamenti, per comunicare varie info relative al polo vaccinale sito in Elim, Somma Vesuviana”.