Inaugurato il centro per le famiglie. Di Maio: “Questa comunità ha un grande cuore”

0
827

Taglio del nastro a Pomigliano con il ministro degli Esteri, il sindaco Del Mastro, l’assessore regionale Lucia Fortini, la vicepresidente del consiglio campano Valeria Ciarambino e l’assessore alle politiche sociali Salvatore Esposito       

 

“Con questa struttura la nostra comunità, pur non avendo grandi redditi, ha dimostrato ancora una volta di avere un grande cuore”. Il ministro degli Esteri e pomiglianese doc  Luigi Di Maio sabato sera ha salutato così l’inaugurazione del centro per le famiglie, sorta di moderno poliambulatorio contro il disagio familiare causato dalla pandemia e dalla crisi economica. Ma anche dalle guerre. La struttura, realizzata nella ex Distilleria, in cui lavorano psicologi e assistenti sociali, prenderà in carico, tra le altre nostrane,  famiglie provenienti da luoghi di conflitto. Come per esempio i profughi ucraini e afgani che hanno trovato alloggio già da settimane nella comunità parrocchiale di San Felice in Pincis, retta da don Peppino Gambardella. Di Maio sabato ha incontrato proprio loro a Pomigliano, intere famiglie provenienti dai fronti di guerra. “Il centro per le famiglie è uno dei tanti progetti che abbiamo finora realizzato, proseguiremo senza soste per il bene di tutti e al servizio di tutti”, hanno sostanzialmente sottolineato il sindaco, Gianluca Del Mastro, e l’assessore alle politiche sociali, Salvatore Esposito. “La famiglia – ha aggiunto il vescovo di Nola, Francesco Marino – è al centro di tutto e questo nuovo servizio pubblico è nato per questo”. Molto tecnico l’intervento di Lucia Fortini, assessore regionale alla scuola e alle politiche sociali della giunta De Luca. “Voglio ringraziare Valeria Ciarambino – le parole dell’assessore – con lei stiamo lavorando proprio per il settore dell’aiuto e supporto alla famiglia. Ma saranno necessarie anche modifiche legislative finalizzate al finanziamento e alla stabilizzazione del personale dei servizi sociali, soprattutto nei comuni più piccoli”. Il centro per le famiglie di Pomigliano è gestito da una cooperativa sociale che ha vinto un appalto dell’ambito di assistenza intercomunale Pomigliano-Sant’Anastasia. “La realizzazione di questo centro e la presenza di Lucia Fortini qui oggi – ha infine sottolineato Valeria Ciarambino, vicepresidente del consiglio regionale (Movimento Cinque Stelle) – è la risposta più efficace a chi ci vuole divisi e litigiosi. Le persone serie che hanno a cuore il bene comune non possono che lavorare insieme. In Regione stiamo nel frattempo lavorando, tra le altre cose,  al potenziamento degli asili nido: non è possibile che solo 7 famiglie campane su 100 si servano di questo servizio fondamentale”.