CONDIVIDI

Antonio Di Liddo in arte Andiel è una delle mie piacevoli scoperte musicali di questa torrida estate della ripartenza. Una stagione in cui tantissimi artisti, soprattutto quelli più giovani e non ancora con una visibilità per così dire aperta al grande pubblico nazionalpopolare, provano a fatica ma con grande dignità a riprendere in mano le sorti e le redini di quel loro percorso artistico costretto a uno stop forzato per quasi due anni.

L’ambiente indie, quello delle autoproduzioni per intenderci, è ricco di belle scoperte e di talenti e mi sembra doveroso quantomeno provare a raccontarvelo anche in questa mia rubrica.

Andiel è di Bisceglie e, come accade per le cose belle e inaspettate, l’ho incrociato per caso a pochi passi dalla splendida Trani in uno dei miei tanti “spensierati” giri vacanzieri, rimanendo letteralmente folgorato dall’ascolto di suoi quattro singoli, scritti e musicati da lui stesso e corredati da dei video ben riusciti e di ottimo impatto.

Ha iniziato a cantare all’età di tredici anni e ha cominciato il suo percorso di ricerca e di studio nel 2006 con insegnanti di spessore tra cui Maria Grazia Fontana, Attilio Fontana, Bungaro e Grazia Di Michele. Attualmente sta autoproducendo il suo progetto di inediti che si intitola La mia sana follia.

Fra le sue recenti esperienze si segnalano la vittoria al Premio Roma Videoclip 2019 sezione indipendenti e la vittoria al prestigioso Premio Pigro 2019, in onore del grande e indimenticato Ivan Graziani, presso Casa Sanremo, con il suo brano Ho sognato un mondo.

È stato tra i dieci giovani cantautori selezionati in Italia e nel mondo, insieme a Daria Biancardi, per il Festival di New York 2019 New York Canta presso il Master Theater di Brooklyn, organizzato da Cesare Rascel e Beppe Stanco, con il suo brano Cambierò profumo. Successivamente ha aperto il concerto di Francesco Sarcina, il leader del gruppo Le Vibrazioni, presso la prestigiosa Sala Roof Garden del Casinó di Sanremo.

Attualmente è in circolazione il suo nuovo singolo Questa vita è una favola, un vero e proprio inno alla gioia, alla vita e all’amore senza genere.

Sul suo canale YouTube potete ascoltare le sue creazioni, in particolare La mia sana follia, Ho sognato un mondo, Questa vita è una favola e Cambierò profumo in cui emerge forte il suo talento di voce calda e flautata dall’intenso e coinvolgente vibrato.

A lui i nostri complimenti e gli auguri per un percorso sempre più ricco di esperienze professionali di ampio raggio e vasta visibilità che merita pienamente grazie alla sua forte capacità espressiva e all’ottima qualità musicale delle sue lodevoli autoproduzioni.