fbpx
venerdì, Dicembre 3, 2021

Il giorno del partitone sta arrivando: il Napoli va a Torino e i tifosi sperano di cantare ancora

Gli azzurri vincono su rigore contro il Carpi: tappa di avvicinamento al match contro la Juventus

Il Napoli ottiene con qualche fatica la vittoria contro il Carpi, migliora la sua striscia positiva e batte il suo piccolo record di successi consecutivi. Niente di paragonabile al carrarmato Juventus, ma nemmeno alla carriola Inter, giusto per citare una squadra che nel corso di questo campionato il primo posto in classifica pure l’ha visto. È domenica di Carnevale e tra i centri della provincia di Napoli (Palma Campania, per esempio, la cui festa è nota per le esibizioni live delle Quadriglie) è tutto un esplodere di “Un giorno all’improvviso mi innamorai di te…”. È un inno che si canta ovunque e che intona chiunque, persino le mamme lo sussurrano ai figli per farli addormentare: logico che trionfi anche nei giorni di Carnevale.

Ed è anche per questo motivo che gli azzurri dovrebbero stare su il più a lungo possibile, magari fino alla fine. Perché dopo Carnevale viene Pasqua, anzi Pasquetta: e sarebbe bello cantare “Un giorno all’improvviso” distesi sull’erba durante il pic nic del lunedì in albis. E dopo Pasquetta vengono i ponti, comincia a fare caldo, si esce e si sta all’aperto e “Un giorno all’improvviso” ci sta sempre bene.

Tocca provarci fino in fondo, dunque: per mantenere alto il tono del coro e farlo durare a lungo. Dopodiché ne sapremo di più sabato sera: alzi la mano chi non sta pensando da almeno un mesetto a Juventus – Napoli. Passavano le domeniche, Napoli e Juve macinavano gol e vittorie che altro non erano che tappe di avvicinamento alla partita delle partite. Il big match. Non sarà decisivo, ma sarà certamente un partitone. Hamsik ha dichiarato che vivrà la settimana normalmente: “con allenamenti, cena, shopping”. Forse ha ragione, forse segue i dettami di Sarri, che predica calma e sangue freddo: ma per i tifosi non sarà una settimana normale. Le cene si continueranno a fare, lo shopping pure (chi può permetterselo, ovviamente) ma alla fine di ogni serata sarà inevitabile pensare alla trasferta di Torino. E magari canticchiare “Un giorno all’improssivo…”

NO ME TOQUES LA PELOTA

http://ilmediano.com/category/no-me-toques-la-pelota/

Ultime notizie
Notizie correate