Il Casamale illuminato a Led, il Majorana dà nuova luce al rione

0
422

Le prime due edizioni, lITI Majorana illuminerà il Casamale con nuove lucerne a LED.

 

Somma Vesuviana – Il progetto, in convezione con l’Associazione Festa delle Lucerne ed in partenariato con il Comune di Somma Vesuviana, si inserisce nell’ambito dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (ex attività di alternanza scuola – lavoro) e prevede la realizzazione di 10 sagome simboliche, una per ogni vicolo del Casamale.

 

Protagonisti del progetto sono gli allievi della classe IV E elettrotecnica dell’Istituto Tecnico sommese.

 

 “Le istallazioni a LED – spiega Emanuele Coppola, ideatore e coordinatore dell’area Ettore Projects – saranno realizzate in piccole dimensioni e in materiale resistente alle intemperie, molto probabilmente in terracotta rinforzata. Come già dichiarato in passato, le sagome a LED non andranno, in nessun modo, a rimpiazzare quelle illuminate con olio e stoppino, e che ogni quattro anni ci regalano la magia della spettacolare festa, ma sono pensate e realizzate come  rievocazione  della stessa

Un progetto, quelle delle lucerne a LED – prosegue Mario Maiello, Presidente dell’Associazione Festa delle Lucerne – che completa un percorso avviato ed interrottosi a causa della pandemia. Un’esperienza volta a riqualificare un intero quartiere, senzaltro un opportunità per i giovani allievi di ampliare la conoscenza delle loro tradizioni socio-culturali.

 “Ancora una volta – aggiunge Rosalinda Perna, Assessore alla Cultura –  lITI Majorana stupisce con  attività al servizio della comunità. Una  nuova modalità di interazione tra scuola e territorio, che  vede lAmministrazione comunale, guidata dal Sindaco Salvatore Di Sarno, sempre più vicina ad  allievi e docenti impegnati in progetti di alto spessore didattico/culturale.

La nostra scuola  – conclude Paola Improta, Dirigente Scolastico del Majorana – grazie alle  molteplici specializzazioni,  mette in campo competenze laboratoriali capaci di sostenere e realizzare progetti complessi e multidisciplinari. Precipuo intento è quello di riuscire a coniugare ed applicare laspetto tecnico/scientifico a quello artistico/culturale, al fine di realizzare, oltre che un servizio alla collettività, un’offerta formativa sempre più innovativa, interessante e  partecipata”.

Il progetto si avvale della collaborazione di:

Giuseppe Cirillo, docente referente PCTO;

Giovanni Buonagura, docente tutor interno;

Antonella Rea e Rosa Iovino, tutor esterni (laboratorio creativo Arte & Parte).

Mario Maiello e Nicola D’Avino, tutor esterni (rispettivamente Presidente ed ex Presidente Associazione). Giuseppe Coppola e Giuseppe Russo – tutor esterni Associazione.