Gratta&Vinci, tabaccaio arrestato dai carabinieri per furto e tentata estorsione: tolta pure la licenza

0
20

 

NAPOLI. I Carabinieri della Compagnia di Napoli Stella hanno eseguito il fermo disposto dalla Procura della Repubblica di Napoli nei confronti di Gaetano Scutellaro, in relazione ai delitti di furto pluriaggravato e di tentata estorsione ai danni di una donna vincitrice di un biglietto gratta e vinci del valore di 500.000  presso una tabaccheria di Materdei.

 

È stato altresì recuperato presso una filiale bancaria nella città di Latina e posto sotto sequestro il biglietto oggetto di furto.

 

L’ADM, l’Agenzia delle Accise, dogane e monopoli, su impulso del direttore dell’Ufficio Giochi Numerici e Lotterie, Stefano Saracchi, aveva immediatamente provveduto al blocco della riscossione del biglietto risultato vincente. Inoltre, alla luce del fatto che all’interno della ricevitoria operasse al terminale di validazione, un soggetto collegato da un rapporto di parentela con il titolare, essendo questi fuggito con il tagliando per poi rendersi irreperibile, ADM, a tutela dei consumatori e per la salvaguardia della legittimità delle regole sul gioco pubblico, ritiene necessario avviare il procedimento di sospensione cautelare del rapporto fiduciario posto alla base della concessione rilasciata.

 

Per queste ragioni gli Uffici ADM della Direzione Campania hanno avuto l’incarico di valutare con estrema urgenza l’immediata sospensione dell’attività sia della ricevitoria che della stessa rivendita, in attesa dell’esito delle indagini al termine delle quali si potranno valutare i presupposti per la revoca di tutti i titoli concessi dall’Amministrazione