Filippo, l’eroe di Sant’Anastasia che ha salvato la piccola: “Per lui onorificenza pubblica”

0
970

SANT’ANASTASIA – “Servono pene dure e certe contro questi soggetti che sono un pericolo pubblico e hanno una facilità estrema a usare armi pericolosissime anche per futili motivi. L’agguato era premeditato e finalizzato a scandire con il terrore una serata normale”.

Lo afferma il deputato dell’Alleanza Verdi Sinistra Francesco Emilio Borrelli parlando dei due giovani accusati di essere i responsabili della sparatoria, a Sant’Anastasia, in cui è rimasta ferita anche una bimba di dieci anni. A questo proposito, Borrelli sottolinea di essere “sempre in contatto con l’ospedale Santobono per avere notizie della bambina.”

Borrelli afferma infine di aver chiesto “un’onorificenza pubblica per il signor Filippo Di Pascale che senza pensarci due volte soccorse la famiglia portandola al pronto soccorso”. (