Home Comunicati Stampa Ercolano, atti vandalici intimidatori contro imprenditore anticamorra. La denuncia di Azione

Ercolano, atti vandalici intimidatori contro imprenditore anticamorra. La denuncia di Azione

CONDIVIDI

Riceviamo da Ercolano in Azione e pubblichiamo.

Filippo Nocerino è un imprenditore di Ercolano che lavora nel campo dell’edilizia pubblica e che, una decina di anni fa, ha denunciato tutti i clan che avevano le mani sugli appalti pubblici. La sua azienda sta lavorando al momento sul cantiere di via Mare per l’apertura di uno spazio verde gestito dal Comune di Ercolano e dal Parco Archeologico, con l’idea di cambiare tutte le dinamiche di fruizione di questo quartiere del centro storico, permettendo così la crescita di flussi turistici e togliendo i residenti dall’isolamento, nonché favorendo la nascita di nuove iniziative culturali e sociali. Tutto bellissimo sulla carta, ma forse non tutti sono felici del cambiamento. Qualche mattina fa, infatti, la macchina di famiglia di Filippo è stata presa di mira ed è stata distrutta da alcuni individui non identificati.

“Appena ho appreso la notizia mi sono recato sul cantiere per manifestare la mia vicinanza a Filippo. – dichiara Piero Sabbarese, consigliere comunale di Azione – Nonostante non si conosce bene la natura dell’aggressione, ho ritenuto giusto far capire che le istituzioni ci sono e non lo abbandoneranno. Questa intimidazione è un atto grave, e al di là delle indagini degli inquirenti penso che la comunità si debba stringere attorno ad individui in prima linea come lui. Se questo territorio, dopo molti anni di battaglie e sacrifici, è riuscito a liberarsi dal cancro della camorra, è grazie a persone come Filippo che si sono battute per la libertà di tutti noi. Ho anche chiamato immediatamente il senatore Matteo Richetti (leader del partito Azione) che ha manifestato la sua preoccupazione per questa vicenda e ha promesso di portarla all’attenzione della politica nazionale.”