Home Attualità Covid-19, Ottaviano e Terzigno piangono altre due vittime. I Sindaci:”Dobbiamo essere ...

Covid-19, Ottaviano e Terzigno piangono altre due vittime. I Sindaci:”Dobbiamo essere più responsabili”

CONDIVIDI

Il COVID19 continua ad uccidere. A Ottaviano marito e moglie morti a distanza di pochi giorni. Il numero dei decessi a Terzigno sale a 24.

Un altro decesso per COVID ad Ottaviano nella giornata di ieri. A darne la notizia è il sindaco di Ottaviano Luca Capasso sui social: si tratta di una donna, la signora Fiorita, che qualche giorno fa aveva tragicamente perso il marito proprio a causa del virus. – “Luigi e Fiorita erano cittadini di Ottaviano, marito e moglie, e sono morti entrambi nel giro di pochi giorni, uccisi dal COVID”- spiega Capasso che si unisce al cordoglio dell’intera città e abbraccia virtualmente i figli delle vittime. “Per loro, tutti quelli che ci hanno lasciato, per chi ancora lotta in ospedale abbiamo il dovere di comportarci con correttezza, mettere la mascherina, lavarci spesso le mani, mantenere la distanza fisica. Se abbiamo una coscienza, dobbiamo essere responsabili”.

Anche a Terzigno è stato confermato da poco un nuovo decesso a causa del COVID tramite le pagine sociale del Sindaco Francesco Ranieri. Purtroppo sale a 24 il numero delle vittime da inizio pandemia, l’ultimo decesso era stato comunicato solo ieri e questa mattina purtroppo è stata data ufficialità della morte di un’altra persona.

Da un anno ormai molti Sindaci esortano i cittadini a rispettare le regole, a non correre rischi inutili, a restare in casa il più possibile. Appelli che spesso però non trovano il riscontro sperato. Eppure i decessi sono reali, le persone muoiono uccise da un virus che ora, a causa delle varianti, risulta essere più facilmente trasmissibile e a quanto pare anche più pericoloso.

Nella diretta online di venerdì, il Governatore De Luca ha firmato una nuova ordinanza anti-covid in cui si conferma la chiusura di parchi, piazze, lungomare, strade, fiere, mercati ad eccezione dei negozi di alimentari con proroga al 5 aprile 2021.

Intanto in Campania riprende la campagna vaccinale AstraZeneca dopo il breve stop di qualche settimana fa. Oltre 140 mila persone hanno ricevuto una dose di questo vaccino senza particolari effetti collaterali, dunque bisogna riprendere nonostante la paura e la preoccupazione esplosa qualche tempo fa.