Chiede estorsione al costruttore per conto del clan e finisce in carcere

0
610

 

Stamattina gli agenti della Squadra Mobile e del Commissariato Ponticelli hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione di misura cautelare personale, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica, con cui è stata disposta la custodia cautelare in carcere nei confronti di F.P..

Il 46enne napoletano è ritenuto gravemente indiziato del reato di tentata estorsione continuata, aggravata dal metodo mafioso, in danno di un’impresa edile impegnata nell’effettuazione di lavori nel quartiere di Ponticelli, fatti commessi il 29 marzo e 11 aprile scorsi.