Home Cronaca Castellammare di Stabia, bruciarono fantoccio esponendo un messaggio contro i pentiti: identificati...

Castellammare di Stabia, bruciarono fantoccio esponendo un messaggio contro i pentiti: identificati i camorristi, due sono minorenni

73
0
CONDIVIDI

 

“E’ sconfortante apprendere che due dei cinque identificati siano minorenni. Hanno agito in concorso con tre camorristi, nella roccaforte del clan D’Alessandro. Purtroppo in alcuni contesti i più giovani assumono la mentalità criminale di familiari e conoscenti, conformandosi al loro modo di fare. Da tempo ci battiamo per chiedere la revoca della potestà genitoriale ai delinquenti. Il caso di Castellammare non fa altro che confermare quanto sosteniamo da tempo”. Così il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il commissario del Sole che Ride di Castellammare di Stabia Marilena Schiano Lo Moriello sull’identificazione di cinque persone, ritenute artefici dello striscione: “Così devono morire i pentiti: bruciati” esposto al rione Savorito in occasione della conflagrazione di un fantoccio nel giorno dell’Immacolata. “Riteniamo che tanti minorenni possano ancora essere salvati se sottratti alle famiglie di provenienza. Lasciarli sotto la potestà dei genitori significa veder crescere la manovalanza della camorra del domani. Il compito dello Stato è salvare questi giovani e dar loro la possibilità di un futuro alternativo”.