CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo dal Comune di Casamarciano.

Casamarciano, oggi 3 marzo dalle 14:30 saranno effettuati tamponi faringei gratuiti a tutti i cittadini che lavorano fuori e che hanno aderito all’iniziativa dell’assessorato alla sanità guidato da Pietro Tortora. Lo screening si terrà nei locali della protezione civile al quale si sottoporrà anche il personale dipendente del Municipio.

Al via la campagna di prevenzione a Casamarciano per contenere la diffusione del contagio da Covid19. Dalle 14.30 di domani, mercoledì 3 marzo, saranno effettuati tamponi faringei gratuiti a tutti i cittadini che lavorano fuori e che hanno aderito all’iniziativa dell’assessorato alla sanità guidato da Pietro Tortora.
Allo screening, che si terrà nei locali della protezione civile, si sottoporrà anche il personale dipendente del Municipio mentre quello scolastico, invitato ad aderire, sarà coinvolto prima della riapertura dei plessi attualmente chiusi come da ordinanza regionale.
“Purtroppo il numero dei contagi in aumento su tutto il territorio dell’area nolana e le varianti in corso ci inducono ad un’attenta analisi e valutazione che necessita di una mappatura chiara del rischio – spiega l’assessore al ramo Pietro TortoraOra più che mai è fondamentale non abbassare la guardia rispettando meticolosamente le regole. Appena ci sarà data comunicazione che le scuole potranno riprendere l’attività in presenza ci attiveremo anche per lo screening al personale interessato“.

Una scelta che va nella direzione della prevenzione con l’intento di intercettare possibili casi di positività – aggiunge il sindaco Carmela De StefanoPurtroppo, nonostante gli appelli e le restrizioni imposte, vedo ancora molti ragazzi in giro soprattutto nel weekend e tutto questo è intollerabile. Ognuno deve fare la propria parte. Noi ci siamo e metteremo in campo tutte le azioni necessarie per contenere ogni minimo rischio ma è determinante in questa battaglia la collaborazione di tutti, a cominciare dalle famiglie a cui chiedo la massima responsabilità nei confronti dei propri figli”.