Acerra, debito Arin da 10 milioni: Consiglio convocato prima dell’udienza, esclusa la neo deputata

0
470

Giallo Arin: consiglio convocato poco prima dell’udienza ed Auriemma esclusa dalla seduta. “Fretta sospetta dopo 5 anni, in ballo 10 milioni di euro”

 

ACERRA. Dieci milioni di euro in ballo, la deputata Carmela Auriemma esclusa del divieto da remoto, un’udienza a ridosso della seduta dopo 5 anni di silenzio. C’è abbastanza per interessare anche la Corte dei Conti del giallo relativo al debito con l’ex Arin.

“Prima una convocazione di Consiglio comunale per il 7, e solo dopo la convocazione dei “capigruppo. Ora, con la capigruppo alle 15, un’ora prima si convoca un nuovo Consiglio comunale per il 9 dicembre e con un solo punto all’ordine del giorno, la transazione dei debiti con ex Arin per oltre 10 milioni di euro, mentre giusto una settimana dopo, il 16 dicembre, c’è l’udienza in Cassazione. Perchè tanta fretta oggi, su una questione che poteva essere portata in consiglio da almeno 5 anni?” si chiedono in una nota i consiglieri di X Acerra Unita.

“Questo modo di guidare il Consiglio comunale è incompatibile con le più elementari regole democratiche. Vi è di più. Eliminare il collegamento a distanza dei consiglieri comunali sembra fatto a posta contro il consigliere Auriemma, ora parlamentare, costruendo le convocazioni per precluderle la partecipazione. Intanto non partecipiamo alla riunione dei capigruppo di oggi e comunichiamo che la transazione andrà alla Corte dei Conti in ogni caso.”