Acerra, chiesto consiglio per scongiurare colate di cemento sui terreni agricoli

0
362
consiglio comunale di Acerra, con la fascia tricolore il sindaco e in alto, al microfono, Raffaele Lettieri

ACERRA. Fermare la colata di cemento sui terreni agricoli, ridurre il consumo di suolo, investire nel recupero del costruito per realizzare la transizione ecologica. E’ questo l’obiettivo col quale l’opposizione consiliare ha depositato nelle scorse ore la richiesta di immediata convocazione del consiglio comunale sul tema agricoltura e pianificazione urbanistica. L’argomento dovrà ora essere iscritto all’ordine del giorno dell’Assise, che dovrà essere convocata obbligatoriamente da Raffaele Lettieri entro 20 giorni.

La richiesta è stata sottoscritta dai consiglieri comunali Andrea Piatto (X Acerra Unita), Salvatore Maietta Giuseppe Casoria (Democratici X Acerra), Domenico Catapane (Più Acerra Cambiamo), Vincenzo De Maria (Movimento di Popolo), Antonio Nocera (Piatto Sindaco) , Carmela Auriemma (Movimento 5 Stelle), Fausto La Montagna (Patto con Acerra) e Salvatore Messina (Acerra Ecologisti&Cittadini).

L’obiettivo è che il consiglio comunale esprima un no per fornire un atto di indirizzo a sindaco e giunta in materia di pianificazione urbanistica di non trasformare terreni a destinazione agricola e verde, in qualsiasi altra destinazione.

“L’agricoltura è un tema molto delicato e va trattato con grande delicatezza ed atti concreti. La spettacolarizzazione sui social e le strumentalizzazioni non fanno altro che nascondere i problemi reali. Si badi al sodo e si convochi consiglio: una maggioranza così sensibile su questa tematica non può che rispondere presente alla nostra proposta di indirizzo, che guarda soprattutto alle future generazioni e alla salvaguardia del Pianeta, in linea con il nostro programma” dichiarano i 9 consiglieri comunali di opposizione.