Home Generali Abusivismo e scarsa igiene nei panifici: i NAS a Pomigliano e Sant’Antimo

Abusivismo e scarsa igiene nei panifici: i NAS a Pomigliano e Sant’Antimo

909
CONDIVIDI

Autorizzazioni mancanti e condizioni sanitarie precarie. Queste le contestazioni avanzate dai carabinieri nei confronti di due panificatori   

 

Sant’Antimo: i carabinieri del NAS hanno effettuato un’ispezione igienico-sanitaria in un panificio industriale al cui termine hanno proceduto alla chiusura amministrativa di un locale dedito alla produzione di prodotti della panificazione e adibito anche a deposito di materie prime che però è stato messo in funzione abusivamente dal gestore dell’attività ed è pure risultato privo dei minimi requisiti igienico-sanitari e strutturali previsti dalla normativa comunitaria vigente.

Pomigliano d’Arco, in via Roma: i carabinieri del NAS di Napoli, nell’ambito dei controlli nel settore della panificazione e dei prodotti da forno, hanno eseguito un’ispezione igienico sanitaria in un panificio, con annesso punto vendita, al cui termine hanno proceduto alla chiusura amministrativa di un deposito per alimenti risultato privo di autorizzazioni nonché dei minimi requisiti igienico sanitari e strutturali previsti dalla normativa vigente. Durante questa operazione i militari hanno proceduto al sequestro amministrativo di 70 chili di prodotti da forno e di rosticceria, esposti in vendita e risultati privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilità alimentare.