CONDIVIDI

Rifiuti ingombranti e non solo fanno bella mostra lungo le vie principali della città.

Ormai, lo sanno tutti che Volla è diventato un paese turistico, già da alcuni anni, con tanto di decreto della Giunta Regionale della Campania. Qualcuno si chiederà come mai? Tutti sanno che a Volla non c’è il mare, non c’è un lago, non c’è la montagna, non ci sono segni e testimonianze storiche del passato, non c’è un fiume
Quest’ultima affermazione non è proprio esatta, perché alla periferia di Volla scorrono due fiumiciattoli la cui origine si perde nella notte dei tempi.

Sembra, che questi due rigagnoli siano in qualche modo collegati con l’origine o il percorso del glorioso fiume «Sebeto» che ad un certo punto della sua storia pare abbia abbandonato la superficie, forse per la vergogna, e si sia rivolto nelle viscere della terra, diventando sotterraneo.
Comunque, a tutt’oggi non risulta che qualcuno abbia navigato il suo letto e descritto il suo percorso. E allora per rispettare il decreto regionale di "Città Turistica", e per onorarlo, alcuni abitanti hanno pensato di venire a Volla a trascorrere i "Bagni" d’agosto …

Le immagini, molto eloquenti, sono la testimonianza di ciò. Siamo in Via Maria San domenico, una delle traverse di Via Roma che è un’arteria principale della cittadina vesuviana. E’ il 12 agosto. Sono circa le 20.00 di sera. Il sole è tramontato da poco, giacché le giornate cominciano ad accorciarsi. Come si può notare dai "ricordi" fotografati, i bagnanti dopo aver trascorso la giornata hanno lasciato le loro comodità, forse per poterle riutilizzare nei giorni successivi.
La sedia, sulla quale si sono trastullati al sole, la vasca da bagno, nella quale si sono immersi, qualche cassettina di frutta, consumata abbondante per combattere l’afa, tutt’attorno alcune masserizie e residui alimentari.

E l’ombrellone? No. Quello l’hanno portato via. Lo riporteranno domani. Ovviamente, da persone civili, prima di andarsene hanno svuotato la vasca. La riempiranno di nuovo domani …
Ah! Un ultima cosa:l’amministrazione comunale è molto contenta del successo della raccolta differenziata dei rifiuti, dicono che i numeri parlano chiaro: "siamo al 57%!"
Contenti loro …