CONDIVIDI

Illustrato oggi in conferenza stampa dal sindaco e dall’assessore alle attività produttive, un protocollo d’intesa tra Ente e Sviluppo Campania per il Fondo Microcredito.

Un protocollo d’intesa tra Ente e Sviluppo Campania per il Fondo Microcredito: un piccolo credito finalizzato all’avvio di un’attività imprenditoriale, a favore di giovani, donne, immigrati, disoccupati e dei lavoratori a rischio di espulsione dal mercato del lavoro.

Illustrato oggi in conferenza stampa dal Sindaco e dall’assessore alle Attività Produttive, è stato molto apprezzato da alcuni giovani presenti l’impegno dell’amministrazione a dotarsi del protocollo d’intesa per aiutare gli interessati al “microcredito”. Il fondo FSE istituito dalla Regione Campania prevede la concessione di microprestiti – da un minimo di 5mila a un massimo di 25mila euro, da restituire a tasso zero in cinque anni – a soggetti cosiddetti “non bancabili”, come professionisti, imprese o singoli cittadini che vogliono iniziare un’ attività e non hanno forza per presentarsi al sistema del credito.

“E’ molto importante, per noi e per chi vuole investire in paese, sapere che il comune ci è vicino – ha detto Giusy Barone – perché questo ci incoraggia e ci dà speranza”. “L’obiettivo dell’iniziativa – spiega il sindaco, Carmine Esposito – è favorire processi di crescita e sviluppo per il lavoro autonomo e la microimpresa, coinvolgendo quei soggetti in condizione di svantaggio economico, sociale e occupazionale che vogliono investire in paese nel turismo, ambiente, artigianato. Penso alla nostra arte del rame o alle nostre produzioni di qualità, perché Sant’Anastasia è un paese che ha sempre offerto soprattutto qualità e noi, come amministrazione, dobbiamo puntare ad offrire ai cittadini-imprenditori servizi in grado di accompagnarli e sostenerli. L’iniziativa dell’assessore è ottima, perché sono convinto che il ruolo del comune è quello di offrire servizi alla cittadinanza e il nostro Ente, in questo caso, può contribuire efficacemente all’incontro tra domanda e sostegno economico all’imprenditoria”.

“Nell’ottica del nostro piano di sviluppo del paese siamo pronti a sostenere ed accompagnare la nuova imprenditoria mettendo già da domani a disposizione nostro personale qualificato presso il SUAP, con uno sportello, strumenti e strutture pronte a cogliere le esigenze dei giovani e dei meno giovani, oltre a materiale informativo per utilizzare il “Microcredito” stanziato dalla Regione Campania. E’ motivo di orgoglio per noi aver approvato già lo schema di convenzione con Sviluppo Campania S.P.A. al fine di agevolare i cittadini interessati a questo strumento di finanziamento. L’obiettivo è essere accanto alle iniziative imprenditoriali locali, ai nuovi investimenti sul territorio. Ci fa ben sperare il fatto che tanti anastasiani si sono interessati”, afferma l’assessore Armando Di Perna concludendo:

“Ad oggi sono circa 20 e la domanda è stimata in crescita. Ciò vuol dire che se il 70% sono istanze per nuove aziende potremo finalmente veder avviato il paese verso la crescita del sistema impresa locale. Come amministrazione abbiamo messo in campo il bando per chioschi e per il locale nel nuovo parco pubblico Boschetto; inoltre abbiamo intenzione di acquistare gazebo eleganti e d’arredo per le piazze, da dare in concessione a coloro che ne faranno istanza e che vorranno avere un ulteriore punto di ricezione per la loro attività già in essere nella stessa zona. Sono tutti strumenti pensati per la crescita ed uno sviluppo razionale del paese; intorno a queste iniziative cogliamo un certo fermento positivo che ci fa ben sperare”.