SuperVictor eroe del carnevale tedesco: il Napoli passeggia a Francoforte e si proietta verso i quarti

0
476

Dopo tante congetture, è finalmente tornata la Champions e il Napoli rispetta pienamente le aspettative, regolando l’Eintracht Francoforte per 0-2 e ponendo solide basi per la prima storica qualificazione ai quarti della competizione. Gli azzurri confermano il trend positivo in Germania, con la terza vittoria consecutiva dopo quelle su Wolfsburg (stagione 2014/15) e Lipsia (stagione 2017/18) in Europa League.

La prima fase della partita si rivela insidiosa, con la pressione alta dei tedeschi e qualche imprecisione di troppo in costruzione; tuttavia il Napoli supera questo periodo senza rischiare quasi nulla e dalla metà del primo tempo in poi è di fatto un monologo azzurro, tant’è che lo 0-2 è un risultato anche stretto per la quantità di occasioni create. Stasera, come del resto moltissime altre volte in questa stagione, è piuttosto complesso trovare un migliore in campo, in quanto tutti, tranne un inoperoso Meret e un Kvara un po’ sottotono (da sottolineare comunque come il georgiano in una serata storta abbia prodotto un assist fantascientifico), si sono esaltati sia sul piano fisico che su quello tecnico.

Seguendo l’UEFA, che gli ha attribuito il premio di man of the match, come non parlare della prestazione eccezionale di Lozano, che ha arato la fascia portando Max allo sfinimento, colpito il palo che ha poi portato al rigore su Osimhen, servito due assist per lo stesso Victor (di cui sfortunatamente solo uno regolare) e recuperato palloni importanti in fase di non possesso. Si è finalmente rivisto Anguissa ai livelli di inizio stagione, straripante fisicamente e anche tecnicamente: è stato una diga totale, che ha fermato tantissimi tentativi offensivi dell’Eintracht, ma si è distinto anche in fase offensiva con l’assist sontuoso per Kvara nell’azione dello 0-2 e con un gol sfiorato da terra. In generale comunque l’intero centrocampo è stato monumentale, rivelandosi la chiave di questa fondamentale vittoria.