Superiori, ad Acerra svolta vicina: indirizzo ambientale al Munari e polo liceale al De’ Liguori

0
4

 

 

ACERRA. “Dobbiamo programma il rientro dei ragazzi acerrani che frequentano fuori città e per farlo occorre far nascere un istituto tecnico e professionale. Mi sono battuto per far arrivare al Munari l’indirizzo “Gestione delle Acque e Risanamento Ambientale”, e su questa strada proseguiremo.”
Così il presidente del consiglio comunale Andrea Piatto ha fatto il punto sui cambiamenti che nei prossimi anni riguarderanno gli istituti superiori acerrani. L’annuncio è avvenuto nel corso dell’appuntamento con “Verso gli Stati Generali della Scuola” organizzato mercoledì presso la sala consiliare del Municipio: “L’indirizzo tecnico per ambiente e gestione delle acque deve essere il futuro. Dobbiamo portare gli indirizzi liceali al “De’ Liguori”, riunendo scolastico e artistico in un unico polo liceale; il Munari dal canto suo può diventare un istituto tecnico-professionale di grande rilevanza sul territorio.”
Piatto si è poi soffermato sulla valenza sociale della scuola e sull’impatto che un allargamento delle ore di formazione potrebbe avere sui giovani a rischio: “Si deve arrivare alla scuola a tempo pieno come presidio sociale dei territori. In alcuni quartieri significa avere un avamposto di legalità per salvare i ragazzi.”