CONDIVIDI
cof

Sono stati convocati questa mattina i Dirigenti Scolastici del territorio per fare il punto sulla situazione delle  strutture  scolastiche e  la normativa anti Covid. Presenti il sindaco, Salvatore Di Sarno, l’assessore all’edilizia scolastca Salvatore Esposito, la dirigente dell’Ufficio scuola Monica D’Amore e l’architetto Fabiana Cuomo (che sostituisce Mena Iovine) e l’assessore Prisco. Presente anche il Dirigente all’ecologia Ferraro.

Dunque, lo stato dell’arte attuale sul territorio sommese è il seguente: in diversi plessi ci sono cantieri aperti e lavori di adeguamento e di riqualificazione ancora da ultimare. C’è ancora da individuare un deposito per i banchi che saranno sostituiti  e per le suppellettili che dovranno essere non solo depositate ma anche smaltite. I tempi sono davvero stretti e, nonostante gli sforzi comuni, alcuni plessi potrebbero non essere pronti per il giorno 24 settembre, data di riapertura delle scuole in Campania. Al ritardo dei lavori in tutti i plessi, lavori per risolvere anche vecchie criticità, si aggiunge l’emergenza sanitaria che vede Somma Vesuviana  ancora con oltre 30 casi positivi e una cinquantina in isolamento. Tra qualche giorno, inoltre, a causa delle elezioni regionali i lavori dovranno per forza subire uno stop per due  o tre giorni. A questo punto si potrebbe valutare anche l’ipotesi del  rinvio della riapertura delle scuole di un’altra settimana.