Somma e Sant’Anastasia si tengono strette il reddito 5Stelle. A Ottaviano tiene il centrodestra

0
1938

Nella giornata di ieri gli italiani hanno scelto Fratelli D’Italia come da previsione, stando ai numeri, però, la Campania, e in particolare la città metropolitana di Napoli, ha ancora una volta premiato il M5S.

Dopo l’uscita di Di Maio, il Movimento ha lasciato spazio ad una delle più grandi personalità delle politica italiana degli ultimi anni: Giuseppe Conte. Nonostante i numeri parlino chiaro (la percentuale di voto in Campania è la più bassa di sempre), la città metropolitana di Napoli si è affidata al M5S sposando l’ideologia di Conte e il percorso da lui tracciato durante il mandato da Presidente del Consiglio dei Ministri.

Complice anche il Reddito di Cittadinanza e tutti benefici che esso comporta, anche in queste ultime elezioni, quindi, i pentastellati vengono premiati nonostante sembrassero partire tra le ultime file. L’affluenza bassa della provincia di Napoli, complice anche il mal tempo della giornata di ieri, ha nuovamente deciso di appoggiare il Movimento in un contesto nazionale in cui, alla fine, l’Italia ha scelto di perseguire un’altra strada.

Basti pensare ad alcune città: Pomigliano D’Arco, da sempre roccaforte di Di Maio, Somma Vesuviana con il 38,71% di preferenza, Sant’Anastasia con il 39,17%, sono solo alcuni dei paesi di provincia in cui il M5S ha trionfato lasciando indietro tutti gli altri partiti. Ad Ottaviano, invece, in tanti hanno preferito il centro-destra con un percentuale di voto del 34,16 %, nonostante poi il Movimento abbia comunque avuto una percentuale di voto molto alta nella provincia di Napoli.