CONDIVIDI
Franco Angrisano

Oggi, giovedì 5 dicembre, ore 19, presso l’aula consiliare del comune anastasiano, una manifestazione per ricordare l’attore eduardiano scomparso 23 anni fa.

Un parterre di ospiti d’eccezione, filmati, testimonianze e tanta musica popolare per ricordare Franco Angrisano (foto), attore di origini lucane conosciuto dal grande pubblico televisivo nel ruolo di Giacinto, il sagrestano bonaccione de I ragazzi di Padre Tobia (1968) con Silvano Tranquilli.

Nel pieno degli anni ‘70 ed ‘80 Angrisano ha lavorato al fianco dei giganti del mondo del cinema e del teatro, come Eduardo De Filippo, Sergio Leone, Ettore Scola, Alberto Sordi, Marcello Mastroianni e Giancarlo Giannini. L’attore, salernitano d’adozione, scomparso nel 1996 a causa di un attacco cardiaco, ha dedicato gli ultimi anni della sua vita alle compagnie teatrali amatoriali anche anastasiane che incoraggiava e seguiva.

Proprio per questo forte legame con la cittadina vesuviana, il regista Carmine Giordano, ha voluto rendere omaggio ad Angrisano dedicandogli il Premio Teatrale Nazionale che porta il suo nome, istituzionalizzato dall’amministrazione comunale nel 2002, ed inserito nell’ambito della celebre rassegna “Sant’Anastasia Arte e Spettacolo”.

L’appuntamento è per oggi, giovedì 5 dicembre, ore 19, presso l’aula consiliare del municipio di Sant’Anastasia. Ad animare la tavola rotonda ci saranno Lucia Stefanelli Cervelli, presidente della Commissione del Premio, il regista Carmine Giordano, direttore artistico della Rassegna “Sant’Anastasia Arte e Spettacolo”, ed il sindaco locale Lello Abete.

L’evento sarà allietato da Camillo De Felice con tammorra e canti della tradizione ed il contributo dei ragazzi dell’Associazione Mir.
(Fonte foto: Rete Internet)