Home Redazionale Praticità, scelta e convenienza: quali sono i motivi del boom dello shopping...

Praticità, scelta e convenienza: quali sono i motivi del boom dello shopping online

CONDIVIDI

Gli ultimi anni hanno visto una crescita esponenziale nel numero di acquisti effettuati sul web, lanciando lo shopping online come una delle principali rivoluzioni della nostra epoca. Ma perché i consumatori stanno preferendo sempre più spesso rivolgersi ai negozi online anziché a quelli fisici? E come le attività commerciali tradizionali possono cavalcare quest’onda anziché lasciarsi travolgere?

I dati sul commercio elettronico in Italia

Gli ultimi dati registrati parlano chiaro: il commercio elettronico è sempre più una realtà apprezzata e consolidata dai consumatori, che scelgono questo canale per concludere i propri acquisti. Secondo quanto riportato dall’Osservatorio B2C del Politecnico di Milano e dal Consorzio Netcomm, infatti, il solo 2020 ha visto triplicarsi il numero di utenti che scelgono di acquistare sul web, toccando anche settori solitamente distanti dal mondo digitale.

L’anno appena trascorso ha rappresentato da questo punto di vista un vero spartiacque per il mondo del commercio, con un aumento del 15,4% delle transazioni effettuate online e ben il 36,4% dei consumatori che ha scelto di comprare online beni prima reperiti nei negozi fisici. Al di là dell’aspetto statistico ed economico, ciò dimostra un vero e proprio cambio delle abitudini generali di acquisto dovuto a diversi fattori, come sicurezza, comodità e varietà di scelta.

Standard di sicurezza sempre più alti per gli acquisti online

Tra i fattori che hanno maggiormente influenzato le scelte degli utenti finali, sicuramente spicca il miglioramento dei livelli di sicurezza delle transazioni web, un tema che ha rappresentato inizialmente uno dei principali ostacoli alla crescita dello shopping online e non solo.

Gli investimenti effettuati negli anni in alcuni settori in particolare, come quello finanziario o dei giochi online, dove le piattaforme per i giochi da casino hanno continuamente ricercato soluzioni via via più efficienti, hanno permesso infatti di mettere a disposizione degli utilizzatori spazi privi di rischi. Oggi, grazie all’adozione di sistemi sempre più sofisticati sia da parte degli stessi siti web di e-commerce che di banche e altri intermediari per l’esecuzione dei pagamenti, è infatti possibile effettuare acquisti in maniera protetta, riducendo al minimo il rischio di furti di dati personali o monetari.

Il merito è delle tecnologie basate su complessi sistemi di riconoscimento e certificazione dell’utente, come le doppie chiavi di autenticazione, il criptaggio delle informazioni e l’uso dei dati biometrici, ormai in grado di assicurare il pieno rispetto dei singoli consumatori.

Praticità, scelta e convenienza: ecco perché acquistare online

Quando si parla di e-commerce, uno dei primi aspetti che viene in mente è quello della convenienza economica: molto spesso, infatti, si sceglie di acquistare online per ottenere prezzi migliori rispetto ai negozi fisici. Ciò è in parte vero, soprattutto quando ci si rivolge a grandi store digitali o marketplace capaci di spuntare migliori condizioni commerciali ai fornitori rispetto ai piccoli negozi locali, ma non sempre online è sinonimo di risparmio. Occorre infatti, anche sul web, prestare attenzione alle offerte reali e non lasciarsi convincere da comunicazioni poco veritiere, purtroppo sempre dietro l’angolo.

Oltre al risparmio, però, lo shopping online presenta anche altri vantaggi per l’utente, soprattutto in termini di varietà di scelta e comodità di acquisto. Navigando sul web, infatti, è possibile innanzitutto accedere a un’offerta globale, quindi molto più ampia rispetto a ciò che si può trovare sotto casa, il tutto con la praticità di poter confrontare caratteristiche e prezzi e concludere l’acquisto direttamente da PC e smartphone. Poter comprare e pagare online e ricevere il prodotto a casa si traduce in un risparmio anche in termini di tempo e di opportunità, un fattore questo che convince sempre più persone a scegliere questa modalità.

E-commerce e negozi fisici: è possibile integrare i due mondi?

Chi opera nel commercio di stampo tradizionale, ossia con negozi fisici dislocati sul proprio territorio di riferimento, spesso vede come una minaccia l’e-commerce. Da un certo punto di vista, le preoccupazioni sono giustificate, poiché alla crescita degli acquisti online sta effettivamente corrispondendo un minore ricorso ai negozi di vicinato, addirittura per settori come quello food fino a oggi meno appetibile nel mondo digitale.

Nella realtà dei fatti, però, quella che sembra una preoccupazione può trasformarsi in una interessante opportunità per gli stessi commercianti, che grazie ai servizi digitali possono ampliare il proprio bacino di utenza e offrire qualcosa in più anche ai clienti storici, per esempio garantendo la consegna a domicilio o promozioni particolari sul territorio di riferimento.

Un piano digitale ben definito che integri le due realtà può dunque trasformarsi in un plus anche per chi non nasce prettamente come attività commerciale online, creando una base solida per guardare al futuro senza dimenticare la propria storia.