Operaio precipitato dal tetto della piscina, è grave al Cardarelli

0
455

Ancora emergenza sicurezza sul lavoro: un operaio napoletano di 48 anni ieri è precipitato da un’altezza di 12 metri mentre si trovava sul posto di lavoro.

Erano le 9.30 circa quando l’uomo che stava effettuando un sopralluogo sul tetto della piscina comunale situata in Corso Secondigliano, è improvvisato precipitato da un’altezza di 12 metri. Sul posto sono stati immediatamente allertati i soccorsi che hanno trasportato il 48enne al Cardarelli di Napoli il quale ora sarebbe in condizioni molto gravi. Non è ancora chiara la dinamica della caduta, al momento i Carabinieri di Napoli, dopo aver ascoltato diversi testimoni ed effettuato tutti i rilievi del caso, stanno indagando sull’accaduto per capire se ci fossero dei problemi di agibilità sul tetto di legno dal quale l’uomo è precipitato.

Ancora una volta si parla di sicurezza sul lavoro che spesso manca. Sono tantissime le storie recenti terminate purtroppo in tragedia per alcuni lavoratori che, a causa di condizioni di estremo rischio, hanno purtroppo perso la vita. Continua ad aumentare il numero di decessi sul luogo di lavoro in Campania, soprattutto a Napoli e provincia che detengono il primato in tragedie di questo tipo, facendo scattare ancora una volta l’allarme sulla sicurezza.