CONDIVIDI

Il Napoli non convince, nemmeno contro il Real Sociedad. E’ attendista, troppo. Si fa schiacciare nei primi venti minuti di gara, e non va sotto solo per la cronica imprecisione degli avversari, che sbagliano anche davanti alla porta, anche quando il Napoli concede delle voragini in difesa. Il Real Sociedad mostra una grande capacità di gestione della palla, che fa circolare egregiamente, e il Napoli è inerme. Ma per fortuna gli azzurri escono dal guscio, escono dalla propria area, si affacciano in quella avversaria. Gli equilibri si spostano, la gara è più equilibrata. Ma serve un dono dal cielo per passare in vantaggio, Zielinski centra la porta da fuori area. Molti dubbi su un fallo da ultimo uomo su Lozano. Il Napoli continua a lasciare troppo spazio agli avversari anche nella ripresa, che però riesce a segnare con Willian José solo nei minuti di recupero. Proprio in quegli ultimi minuti arrivano notizie dal risultato delle altre contendenti del girone, Napoli e Real Sociedad sono entrambe qualificate, attendono la fine della gara per festeggiare.

Il Napoli non convince, ma a volte bisogna accontentarsi. Mi accontento del risultato. Data la condotta di gara, il Napoli ottiene il meglio da questa gara, un pareggio, il passaggio del turno e addirittura il primato del girone. Il Napoli passa meritatamente ai sedicesimi di finale, sperando che inizi a convincere tutti con prestazioni migliori.