CONDIVIDI

Firmato un protocollo d’intesa tra Comune di Napoli, Città Metropolitana e Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Campania sul “Potenziamento dell’offerta dei servizi per archivi storici della città di Napoli”. L’impegno si pone l’obiettivo di ampliare e aggiornare la fruizione e la valorizzazione dei beni archivistici presenti sul territorio della Città Metropolitana, e “mira a sviluppare una piattaforma multicanale volta alla divulgazione e alla fruizione del patrimonio culturale della città metropolitana di Napoli.

“Tutto ciò – si legge in una nota – è funzionale alla realizzazione di un sistema di attrazione culturale che, stimolato dalla inventariazione di testimonianze sconosciute alla gran parte dei cittadini e dei ricercatori attraverso la condivisione multimediale, consenta l’ampliamento dell’orizzonte territoriale di fruizione storica e documentaria anche ai fini della ricerca, dando il senso di un patrimonio vasto e differenziato”.

Pertanto, l’inventariazione digitale e la conseguente esposizione multimediale divengono anche strumenti di attrazione turistico-culturale per il patrimonio archivistico diffuso nell’intera area metropolitana partenopea. Il progetto, inoltre, consentirà di dar vita ad un modello di laboratorio di digitalizzazione avanzata, elevando la formazione dell’attuale personale a livelli tali da poter ottenere il know-how necessario alla gestione del progetto nel tempo. Tale approccio consentirà di estendere l’ambito di attività ad altri archivi, moltiplicando gli effetti del progetto.

(foto dal web)