Marigliano ricorda Giulio Regeni con la panchina gialla dei diritti

0
469

 

Marigliano. L’Associazione culturale Oltremarigliano dedica un evento a Giulio Regeni, sabato 15 gennaio, in occasione del suo compleanno.

In collaborazione con il Comune di Marigliano e la Città Metropolitana di Napoli, i soci di Oltremarigliano doneranno alla città una panchina gialla dedicata al ricercatore friulano rapito, torturato e ucciso nel 2016 in Egitto.

L’intento è quello di tenere vivo, nella memoria collettiva, il ricordo di Giulio e le sue implicazioni sociali, politiche e culturali.
Un processo fermo per vizio di procedura: finora l’Egitto non ha mai voluto fornire gli indirizzi dei suoi quattro agenti, rendendo impossibile inviare loro la notifica del processo. Per tale motivo i giudici hanno interrotto il processo e lo hanno fatto regredire alla fase precedente; annullando – tecnicamente – il decreto che disponeva il giudizio, emesso dal Gup, e restituendo gli atti al loro collega dell’udienza preliminare.

“È per questo che dobbiamo continuare a chiedere verità e giustizia per Giulio, stigmatizzando simbolicamente quanto è accaduto con una panchina per Giulio e per tutti quelli che cercano la Verità.” dice l’associazione.

I cittadini di Marigliano, sempre attenti e sensibili alle problematiche legate ai Diritti Umani, sono invitati a partecipare alla cerimonia che si terrà, nel rispetto delle norme anticovid, sabato 15 gennaio alle ore 10.30. La panchina verrà collocata in Corso Umberto I (ex binario dismesso della F.S.).

A cura del dott. Domenico Tufano, saranno letti passi dal libro “Giulio fa cose”, scritto dai genitori di Regeni, prima dello scoprimento della panchina.

La breve cerimonia sarà presenziata dal Sindaco avv. Peppe Jossa.