CONDIVIDI

Nuova operazione condotta dal comando di Polizia Municipale di Marigliano, agli ordini del Magg. Emiliano Nacar. Stavolta a finire nella rete dei controlli effettuati dagli agenti della locale polizia sono state due persone denunciate per tentata truffa.

I due provavano a contattare le persone che si trovavano da sole in casa, e le irretivano con la scusa di verifiche da effettuare e appuntamenti tecnici già previsti e di cui ci sarebbe stata traccia anche in bolletta. In realtà con questo abile stratagemma i due soggetti entravano in casa con il presumibile obiettivo di ricavare dati sensibili e assegnare fantomatici abbonamenti agli ignari clienti.

Gli agenti della Municipale, dopo aver ricevuto ricevuto una segnalazione direttamente da un cittadino che si era difeso con successo dal medesimo tentativo di truffa, si impegnavano a perlustrare le zone della città interessate dal fenomeno e durante il controllo assistevano direttamente all’azione dei due individui, i quali, con scuse banali, tentavano di accedere all’interno di un’abitazione, millantando un presunto appuntamento tecnico che figurava già in bolletta, appunto.

Immediatamente i soggetti venivano identificati e, a seguito delle indagini, denunciati per tentata truffa. Il comando, inoltre, dichiara che a breve partiranno anche controlli ad hoc per il contrasto di fenomeni simili, intensificando l’impegno.