CONDIVIDI

Riceviamo e pubblichiamo dall’ufficio stampa del Comune di Mariglianella

 

Sulla Casa Comunale di Mariglianella, così come disposto dal Sindaco, Dott. Arcangelo Russo, svetta la rinnovata esposizione dei vessilli istituzionali con lo Stemma Comunale, il Tricolore e la Bandiera Europea.  

Lo scorso 7 gennaio, in Italia, è stata celebrata la giornata nazionale della Bandiera con al centro la città di Reggio Emilia, dove si acconsentì per la prima volta, il 7 gennaio 1797, all’adozione del Tricolore, da parte di un sovrano Stato Italiano, la Repubblica Cispadana. 

Con la Proclamazione del Regno d’Italia, avvenuta il 17 marzo 1861, l’Italia unita ebbe come vessillo nazionale la bandiera verde, bianca e rossa. La definitiva adozione ufficiale del Tricolore, quale bandiera nazionale, avvenne con un Decreto del Presidente del Consiglio, il 12 giugno del 1946, accompagnata dai primi vagiti  della Repubblica Italiana. Il 24 marzo 1947 l’Assemblea Costituente ratificava tale decisione inserendola dell’articolo 12 della Costituzione Italiana: «La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni». 

Per celebrare il Bicentenario della nascita del Tricolore, con la Legge n. 671 del 31 dicembre 1996, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 1 del 2 gennaio 1997, si fissò quanto segue: «Il giorno 7 gennaio, anniversario della nascita del primo tricolore d’Italia, è dichiarato giornata nazionale della bandiera. Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri sono fissate le modalità delle celebrazioni annuali che devono, comunque, prevedere il carattere non festivo del giorno stesso».

Quest’anno a Mariglianella il Sindaco, Dott. Arcangelo Russo, oltre al Tricolore e alla Bandiera dell’Europa con le 12 Stelle in campo azzurro, ha fatto aggiungere un vessillo con lo Stemma Comunale riprodotto dallo storico Gonfalone cittadino esposto in una teca protetta presso la Sala Consiliare Comunale di Mariglianella.

Il Primo Cittadino ha inteso sottolineare «con l’esposizione anche del Vessillo Comunale, insieme alle Bandiere dell’Italia e dell’Europa, un’armonica appartenenza intessuta di principi e valori che alimentano costantemente la coerente azione personale di ogni Cittadino, della Comunità e dell’Amministrazione Comunale di Mariglianella, che ho l’onore e l’onere di guidare, nel rispetto delle leggi e della Costituzione Italiana, su mandato popolare ricevuto con le Elezioni Comunali del 20 e 21 settembre 2020. Un piglio identitario -ha concluso il Sindaco Russo- in sintonia con l’Unità Nazionale e nell’afflato verso un futuro sempre più coeso ed integrato dell’Unione Europea».