CONDIVIDI
Luigi Di Maio accolto ieri dai dirigenti Avio Pomigliano, alle sue spalle la fidanzata Virginai Saba con accanto Dario De Falco
Luigi Di Maio accolto ieri dai dirigenti Avio Pomigliano, alle sue spalle la fidanzata Virginia Saba con accanto Dario De Falco

Dopo appena qualche giorno dalla consegna delle candidature il cittadino più importante di Pomigliano, alias Luigi Di Maio, scenderà subito in campo personalmente al fianco di Gianluca Del Mastro, il candidato a sindaco di M5S, PD, Europa Verde e di sei liste civiche. Lo ha fatto sapere ieri in tarda mattinata lo stesso Del Mastro, con un comunicato diffuso sul web.” Vi aspetto tutti (muniti di mascherine) Venerdì 28 agosto alle 19 e 30 in piazza Giovanni Leone – ha scritto il 46enne docente universitario – per la presentazione della mia candidatura a sindaco di Pomigliano d’Arco. Con noi ci sarà anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio. Sarà assicurato il distanziamento tra i partecipanti”. Tutti dunque in piazza Leone, la ex piazza Primavera, lo spazio del centro di Pomigliano forse più ampio di tutti gli altri. Il leader del Movimento Cinque Stelle nonché pomiglianese doc entra quindi di persona nella scena della sfida alla conquista del municipio di Pomigliano. E quella di dopodomani non sarà certo la prima e ultima visita del ministro in vista del voto del 20 e 21 settembre. “Di Maio verrà qui ancora altre volte – fa sapere Dario De Falco, braccio destro del leader Cinque Stelle, anche lui pomiglianese doc – siamo tutti ben consapevoli che questa è la sfida per una Pomigliano migliore e più giusta, una sfida per il vero cambiamento”. “Le sinergie istituzionali – aggiunge Del Mastro – costituiranno lo strumento essenziale per lo sviluppo che vogliamo imprimere alla città. Sono sicuro che il governo ci sarà vicino per realizzare progetti importanti di sviluppo territoriale”. Di recente sono venuti qui in visita il viceministro all’economia Laura Castelli e il ministro allo sport Vincenzo Spadafora. I due esponenti del governo Conte hanno assicurato l’invio a Pomigliano di importanti finanziamenti destinati allo sviluppo della città. Nel frattempo però c’è tensione. I responsabili della lista Rinascita hanno sostanzialmente diffidato il sindaco uscente, Raffaele Russo, a ripristinare la legalità nell’ambito dell’affissione dei manifesti dei candidati. Parlano di affissioni irregolari che starebbero avvantaggiando i candidati pomiglianesi del centrodestra. “Il mentore della lista Rinascita – la replica al veleno del sindaco Lello Russo – che nel suo quindicennio ha disastrato le casse comunali e praticato il peggiore clientelismo adesso si interessa della legalità dei manifesti? Sente già il profumo della sconfitta? O è un modo per avere un po’di visibilità ?”.