CONDIVIDI

Grave accusa di Nocerino in questa campagna elettorale. D’Angelo: “Ha visto volutamente solo una parte dei problemi”. Rega intanto apre la campagna elettorale con Manfredi, Mensorio, Casillo e Fiola

 

“Non è concepibile inserire in una lista un candidato consigliere comunale che si è rivelato un evasore fiscale che deve al Comune tasse di costruzione non pagate per decine e decine di migliaia di euro”. Con questa bordata del candidato sindaco Davide Nocerino, 40 anni, docente universitario e assessore uscente ai lavori pubblici e alla polizia urbana, la campagna elettorale di Castello di Cisterna subisce un’improvvisa impennata polemica. L’accusa rivolta alla compagine che sostiene il candidato sindaco Aniello Rega, 69 anni, medico, primo cittadino uscente, è stata lanciata da Nocerino durante l’ultimo consiglio comunale sui conti di bilancio, tenuto qualche giorno fa. Un’accusa che Nocerino sta reiterando a ogni comizio. Il leader della compagine “Rinnoviamo Cisterna” punta l’indice sul fatto che nella lista “Per Castello di Cisterna”, quella che sostiene Rega, è stato inserito un imprenditore edile il cui papà, pure lui costruttore, sempre secondo quanto fatto trascrivere in consiglio comunale dall’assessore Nocerino, non avrebbe pagato al Comune oneri di urbanizzazione per un totale di circa 90mila euro. “Gli oneri di urbanizzazione non pagati al Comune – ha però replicato in consiglio comunale Elpidio D’Angelo, capogruppo della maggioranza guidata dal sindaco Rega e consigliere con delega al bilancio, tributi e patrimonio – ammontavano complessivamente, da parte di tutti i costruttori, a circa 540mila euro ma il Comune ne ha recuperato 205mila nel solo 2020. Rimane quindi una morosità di 335mila euro. Io però chiedo a Nocerino: perché ti sei interessato soltanto a questo e non agli 800mila euro di multe stradali non pagate e del milione e 300mila euro di canoni non pagati degli alloggi del parco De Nicola ex 219 ?”. Una polemica destinata a durare dunque. Nel frattempo la compagine di Rega, “Per Castello di Cisterna”, ha aperto mercoledi sera la campagna elettorale nel centro cittadino. All’evento hanno partecipato i consiglieri regionali Mario Casillo, Massimiliano Manfredi, Giovanni Mensorio e Bruna Fiola.