Due detenuti morti in 24 ore, emergenza carceri in Campania

0
890

In sole ventiquattro ore sono deceduti due detenuti, rispettivamente nel carcere di Benevento e di Poggioreale.

Il primo uomo era un 51enne napoletano che, stando a quanto raccontato dal personale del carcere, avrebbe avuto un malore subito dopo il pranzo. L’uomo è morto quasi sul colpo e purtroppo non c’è stato nulla da fare. Sono luogo sono accorse le forse dell’ordine, del medico legale e del pm che ha subito posto a sequestro la salma per effettuare l’autopsia e scoprire le cause della morte.

L’altro detenuto morto, invece, a Poggioreale era un ragazzo di 24 anni originario dell’Algeria di cui non si conoscono ancora le cause del decesso. Anche in questo caso, infatti, il corpo è stato trasportato al policlinico di Napoli per effettuare un esame autoptico.

Due i detenuti morti nelle ultime 24 ore, dato da brividi soprattutto se si considera che gli istituti penitenziari dovrebbero svolgere funzioni rieducative per il reinserimento in società di soggetti che hanno commesso un reato. “Si continua a morire in carcere e di carcere”, queste le parole del garante dei detenuti in Campania Ciambriello che si è subito espresso negativamente sullo stato degli istituti penitenziari campani in cui accadono troppo spesso incidenti o decessi improvvisi. Ciambriello sottolinea quanto sia importante effettuare interventi rapidi e chirurgici e parla ancora una volta di mancata prevenzione nelle strutture della regione Campania.