#3 – Il Napoli soffre al Franchi, ma…

0
179

Dopo i 9 gol delle prime due partite il Napoli affronta il primo impegno serio, arriva al Franchi e si trova davanti una Fiorentina aggressiva e attenta. Non brilla il Napoli, soffre, perché la Fiorentina blocca le strade di uscita. Lobotka non ha spazi, e il Napoli deve difendersi per lunga parte. E stata una di quelle partite dopo le quali pensi che tutto sia andato male, ma poi a mente fredda ragioni e pensi che lo 0-0 è un buon risultato e anzi ti sta anche stretto, perché non giocando al massimo delle tue forze hai creato occasioni potenzialmente decisive. E infatti, pur sotto la pressione avversaria (i viola graziano il Napoli in un paio di occasioni), e la non sempre fluida manovra, il Napoli atrriva vicino al gol con Lozano, che spreco. E nella ripresa, il migliore dei subentranti, Raspadori, ci prova, inviando buoni segnali. Forse potremmo criticare qualche cambio, come la sostituzione di Kvara, ma nel finale, gli azzurri avrebbero potuto sbancare il Franchi.

Teniamoci stretto questo pareggio, questa volta il Napoli ha mostrato una buona tenuta difensiva, ma al contempo qualche limite nel superare la pressione avversaria. Gli azzurri sono imprecisi e anche un po’ arraffoni davanti alla porta. Siamo ancora all’inizio, i nuovi e i vecchi devono avere tempo per potersi amalgamare. Ma non c’è più tempo per pensarci, perché già domani si ritorna in campo, arriva il Lecce al San Paolo.