#22 – Che bell’inizio dell’anno

0
166

Il 2023 inizia non come volevamo, lo capisci dai primi minuti, troppe falle, troppi buchi per le fughe degli avversari, il Napoli è imbrigliato, Kvara molto limitato, l’Inter è più pericolosa e gli azzurri fanno veramente poco. Dimarco, Darmian e Lukaku sparano alto, e ci mette le mani anche Meret. Ma è solo questione di tempo, l’Inter riesce a sfruttrare meglio l’ampiezza e lo fa con la coppia Dimarco-Dzeko. In ripartenza, con tanto spazio davanti Dimarco la crossa alla perfezione al centro, Rhamani e Kim guardano troppo e solo la palla e si persono Dzeko che può incornare in faccia a Meret. Kvara sembra l’unico che fornisce qualche spunto, Spalletti butta tutti dentro, Lozano, Raspadori e Simeone, che fanno compagnia ad Osimhen. Raspadori non entra al meglio, ma ha l’occasione del pareggio, che Onana para.

Le statistiche ci raccontano di una partita che vede il Napoli dominare con il possesso palla, una statistica sterile se non finalizzata, tanti più passaggi degli avversari, con una maggior precisione dei nerazzurri.

Alla fine gli azzurri tirano in porta di più degli avversari. Ma sono solo numeri che nascondono il vero corso di una partita che ha visto gli avversari meritare, e gli azzurri lenti, svogliati, mai realmente pericolosi, risvegliatisi solo nel finale, quando era oramai tardi.

Iniziamo male questo 2023, ma è inutile già parlare di crisi e fare catastrofismi. Arriva la prima sconfitta in campionato, ma Spalletti e i suoi devono ritrovare le alchimie che li hanno portati a dominare il campionato, e l’occasione per rifarsi si presenta questa domenica. Che bell’inizio dell’anno.