Home Politica Violenza in Circum, Cgil-Cisl-Uil: “l’indignazione da sola non basta”

Violenza in Circum, Cgil-Cisl-Uil: “l’indignazione da sola non basta”

109
0
CONDIVIDI

“Le parole non potranno mai cancellare lo sgomento, il dolore e i momenti di terrore vissuti dalla giovane ventiquattrenne di Portici che, nel pomeriggio di ieri, è stata violentata nell’ascensore della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano”. E’ quanto affermano, in una nota, Cinzia Massa, Anna Letizia e Vera Buonomo, rappresentanti dei coordinamenti delle Pari opportunità di Cgil, Cisl e Uil di Napoli. “L’indignazione da sola non basta, servono azioni mirate, specifiche, efficaci. Molte stazioni di Circumvesuviana e metropolitana sono incustodite, senza controlli, senza sicurezza, eppure sono luoghi in cui ogni giorno transitano migliaia e migliaia di persone, di cittadine e cittadini, che hanno il diritto di potersi muovere in libertà e senza paura”, sottolineano Massa, Letizia e Buonomo. “Cosa deve ancora accadere affinché si prendano provvedimenti veri? Le responsabilità inevitabilmente ricadono sulle istituzioni e su chi governa le nostre città, servono maggiori controlli, maggiore sicurezza e azioni che mirino a prevenire e ad evitare altri episodi e fatti inammissibili come quello accaduto in pieno giorno nella città di San Giorgio”, concludono.