Troppi morti giovani, sindaco e consigliera regionale in corteo fino al cimitero

0
397

Acerra – Una santa messa ed un corteo silenzioso fino al cimitero in ricordo dei giovani scomparsi prematuramente, si sono svolti ieri ad Acerra.

All’iniziativa, organizzata dalla Parrocchia di San Pietro Apostolo, hanno preso parte, tra gli altri, anche il sindaco Tito d’Errico, la consigliera regionale Vittoria Lettieri, l’assessore alle Politiche Sociali Francesca La Montagna, la dirigente scolastica della scuola media ‘Caporale’ Rosa Esca ed il comandante della locale stazione dei carabinieri Giovanni Caccavale.

“Basta lamentarsi – ha tuonato il parroco, don Raffaele Di Nardo – invito tutti a fare la propria parte per lavorare insieme per il bene comune”.

L’iniziativa è nata a seguito alla prematura scomparsa di alcuni ragazzi della Parrocchia di San Pietro Apostolo, in ricordo dei quali, e di tutti gli altri ragazzi di Acerra, “autentici fiori strappati alla vita da un atroce ed infausto destino”, è stata organizzato un corteo per le strade della città dopo la cerimonia religiosa. “Lamentarsi è troppo facile e non serve – ha sottolineato il parroco – e ognuno nel rispetto del proprio ruolo, cittadini, istituzioni religiose, politiche, forze dell’ordine, famiglia e scuola deve contribuire al bene comune”.

“Come amministrazione comunale – ha sottolineato il sindaco d’Errico – abbiamo aderito all’iniziativa di don Raffaele e della Parrocchia di San Pietro in ricordo dei giovani della nostra città che purtroppo sono scomparsi prematuramente: a loro vanno le nostre preghiere, ai familiari rispetto per l’immenso dolore”. Dopo la santa messa, il corteo di fedeli si è diretto al cimitero, dove don Raffaele ha posto, nei pressi della chiesetta, una corona di fiori in ricordo di tutti i “giovani in cielo” della città.