Torre del Greco, in diretta dal luogo dell’incendio

0
4260

Crio Teodonno, in veste di volontario e di giornalista, racconta la drammatica  situazione dell’emergenza incendi sul Vesuvio. Di seguito un suo messaggio vocale.

 

“Disastroso incendio sul Vesuvio. Pensavamo di aver visto tutto in questi giorni con il Colle del Salvatore e  la sede storica dell’ osservatorio vesuviano accerchiati dalle fiamme. Grazie ai vigili del fuoco i danni  lì sono stati  contenuti,  ma sembra che al peggio  non ci sia mai fine. Infatti stamattina  da quello che  da lontano sembrava un focarello , si è sviluppato un incendio  in maniera tanto potente e veloce che ha attaccato le case situate nelle vicinanza della pineta, nella zona di via Nuova Resina tra Trecase e Torre del Greco, zona Cappella Vecchia. La polizia ha presidiato la zona e ha evacuato la  zona,  sono state evacuate tra l’altro anche persone anziane e in carrozzelle: una situazione  davvero drammatica. Un paio di case hanno preso fuoco. Nella zona montagnelle  è messa a serio rischio anche un canile e si sta pensando a cosa fare per quest’altra emergenza. Anche  dal versante ercolanese le notizie non sono buone. Adesso ci troviamo qui come volontari nel centro italiano e di altre associazioni  in attesa di  notizie  da parte della protezioni civile   e dei vigili del fuoco,  e siamo pronti a intervenire  qualora  dovesse servire il nostro aiuto.  Abbiamo deciso di fare così  per coordinare al meglio  i nostri soccorsi  e non disperdere il nostro lavoro e  andare lì dove è più opportuno agire. I focolai sono numerosi e vari purtroppo e sono anche molto  grandi ed estesi. Oltre a quello di  Torre del Greco, cis ono fiamme nella riserva del Tirone,  sul  Vesuvio, il Colle del Salvatore attivo anch’esso in fiamme e  pare che ci sia  un incendio anche tra Ottaviano e  Somma  mentre   una colonna di fumo si vede spuntare anche dietro il gran cono. Su quest’ultimo incendio non possiamo essere molto precisi ma la situazione è veramente impressionante. Anche qui , zona osservatorio, sono state evacuate case e ristoranti. Rimangono pochissime persone al presidio insieme ai vigili del fuoco. Rimando a un prossimo articolo approfondimenti e  ulteriori informazioni. Al momento è tutto.  Ciro Teodonno”.