Supermercati, mazzata nel Napoletano: la GDM licenzia 180 persone ex Ipercoop ed ex Auchan

0
2531
Una lavoratrice della GDM protesta contro il licenziamento
Una lavoratrice della GDM protesta contro il licenziamento

La società retta da due piccoli imprenditori locali ha comunicato ai sindacati l’estromissione forzata dal mondo del lavoro di centinaia di dipendenti

 

Alla fine si è rivelato un drammatico flop il salvataggio operato negli ultimi due anni da parte della società GDM di due supermercati, l’ex Ipercoop di Acerra/Afragola, ubicato nel centro commerciale Le Porte di Napoli, nei pressi dell’abitato di Acerra, e l’ex Auchan di Nola, ubicato nel Vulcano Buono. La GDM infatti ha appena comunicato ai sindacati il licenziamento di 176 lavoratori, quelli di Afragola/Acerra e di Nola. La ditta GDM è retta da piccoli imprenditori, di Castellammare di Stabia e di Afragola, che gravitavano come dipendenti nel mondo Coop ma che anni fa si sono messi in proprio. Dopo l’abbandono del territorio della provincia di Napoli da parte di Coop e Auchan, la GDM ha quindi rilevato sia il supermercato delle Porte di Napoli, nel 2019, che quello del Vulcano Buono, nel 2021.

Sembrava un’operazione puntata al salvataggio. I due impianti furono riaperti col plauso e il sostegno di tutte le istituzioni e della politica. Le nuove inaugurazioni sono state anche raccontate da giornali e televisioni. Ma è stata un’illusione. I supermercati sono stati richiusi dalla GDM appena l’anno scorso, dopo soltanto vari mesi di ripresa delle attività. E ora, al termine della cassa integrazione, la ditta ha comunicato ai sindacati l’avvio della procedura di licenziamento per gli addetti dei due supermercati. Nel frattempo l’azienda che sta licenziando ha aperto un nuovo supermercato a Volla, dove uno degli imprenditori ha anche inaugurato un ristorante.

La GDM oltre a quello di Volla ha ancora un supermercato a Torre Annunziata e uno a Castellammare di Stabia. Sono piccoli impianti per un totale di circa 70 addetti. Intanto la decisione della GDM di licenziare apre la più drammatica vertenza per il lavoro in provincia di Napoli dopo quella della Whirlpool di via Argine.