Successo per l’evento della Pro loco di Brusciano, studenti si prendono la scena

0
416

Brusciano. Gli alunni dell’istituto comprensivo De Filippo – De Ruggiero e del circolo didattico Dante Alighieri, conquistano il pubblico. Grande successo per l’evento organizzato da Pro Loco Brusciano.

Si sono esibiti sul palchetto allestito per l’occasione nell’aula magna del plesso scolastico di Piazza XI settembre, vestendo egregiamente i panni di piccoli giornalisti, attori, cantanti nell’ambito dell’incontro giornalistico letterario, Guido de Ruggiero, organizzato dalla Pro Loco in collaborazione con le scuole del territorio e il patrocinio del Comune. Una splendida serata che ha visto alternarsi sul palcoscenico, importanti figure del mondo del giornalismo, della letteratura e dello sport.

È già la seconda edizione dell’Incontro giornalistico letterario Guido De Ruggiero è di sicuro l’iniziativa che vede coinvolte le energie e l’impegno di tanti, sotto la regia della Pro Loco, si è rivelata nuovamente un successo e un turbinio di emozioni. Spettacolare il cortometraggio realizzato dagli studenti e che concorrerà al premio Visciano, già vinto lo scorso anno proprio dalla scuola De Filippo De Ruggiero. I ragazzi nel corso della serata, hanno avuto un interessante confronto con  lo scrittore Lorenzo Marone, il giornalista Peppe Iannicelli, il campione olimpionico di pallanuoto Pino Porzio e l’artista Angelo Iannelli.

I veri protagonisti sono però stato gli alunni dei due plessi scolastici, piccoli giornalisti in erba che con serietà e professionalità hanno posto agli ospiti domande a volte pungenti avviando un interessante confronto.  Una menzione speciale alla Pro Loco di Brusciano, recentemente insignita con denominazione APS, è arrivato direttamente dall’UNPLI nazionale per la partecipazione al concorso Salva la tua lingua locale sezione scuola. “Davvero una meravigliosa serata – afferma il Presidente Proloco di Brusciano Antonio Francesco Martignetti – nella quale la parola riscatto è stato il filo conduttore dell’intero evento, il tutto reso possibile grazie alla sinergia tra tutte le realtà coinvolte. Un grazie speciale va ai dirigenti e docenti delle scuole cittadine e all’amministrazione comunale per il loro supporto. La naturalezza e la passione dei nostri ragazzi è stato un momento bellissimo e che mi auguro ricorderanno per tutta la vita. Ci auspichiamo che da questo evento, si possa partire, per un sinergico e costruttivo confronto tra tutte le forze istituzionali e associative del territorio, tenendo come riferimento cardine la crescita culturale e sociale dei nostri ragazzi”.

Grande entusiasmo in sala da parte di genitori e famiglie. Ancor più grande la gioia degli alunni che in uno degli interventi effettuati dal sindaco, gli hanno chiesto tra l’altro se in futuro vi saranno a Brusciano, strutture sportive che possano accogliere in maniera libera e gratuita i loro bisogni. Il primo cittadino Giacomo Romano, non ha perso tempo a rispondere ai suoi piccoli interlocutori, con l’entusiasmo di sempre e come aveva già fatto lo scorso anno, quando con un nodo al fazzoletto, promise agli alunni di esaudire tre dei desideri espressi: un parco giochi all’aperto; la realizzazione della Festa del Giglio della pace; la restituzione della palestra De Ruggiero, promesse poi ampiamente e repentinamente onorate, stavolta si è impegnato a consegnare ai piccoli Bruscianesi, un centro polisportivo all’aperto e gratuito, che sarà realizzato su via Falcone entro il prossimo Settembre.

Un progetto che richiederà certamente un grande sforzo,  fatica e sacrifici da parte di tutta la macchina amministrativa ma per il temerario e appassionato sindaco che ormai è l’idolo indiscusso di tutti i ragazzi, ogni promessa è debito.

“Un impegno gravoso di cui sono ben consapevole – ha dichiarato il sindaco – e so che richiederà uno sforzo enorme da parte di tutta la macchina amministrativa in un momento di già grande impegno per tutti i progetti da cantierate da qui a breve, ma, come accade ad ogni buon padre di famiglia, mi basta la luce di gioia ed entusiasmo che si legge negli occhi dei nostri bambini a darmi la forza e la determinazione necessaria. Stiamo facendo ogni possibile sforzo per restituire ai nostri ragazzi, una città a loro misura, vivibile, vivace, ricca di spazi e di servizi atti ad accompagnarli in una crescita sana e felice”