Sorvegliato speciale si getta in mare per sfuggire all’arresto: carabinieri vanno a prenderlo in acqua

0
425

TORRE DEL GRECO. Fugge in mare perché ha violato l’obbligo di soggiorno. 32enne arrestato dai Carabinieri Ha scelto il mare come via di fuga. Quello di Torre del Greco, mosso per il mal tempo. Una decisione dettata dal provvedimento a cui era sottoposto.
Elio Cafiero, 32enne di Ponticelli e sorvegliato speciale, aveva l’obbligo di soggiorno nel comune di Napoli.

I carabinieri della stazione di Torre del Greco Capoluogo e quelli del nucleo operativo e radiomobile di Torre Del Greco lo hanno individuato lungo la litoranea torrese.
Non avendo altra scelta che fuggire in senso opposto alle pattuglie o andargli incontro, Cafiero ha optato per una terza possibilità: la vastità del mar Tirreno.

Si è buttato in acqua ed è rimasto a guardare i militari sulla spiaggia che più volte gli hanno intimato di tornare sulla terra ferma. Il 32enne non ha voluto sentire ragioni ed è rimasto fermo, con l’acqua fino al busto ma poco lontano dalla riva. I carabinieri si sono lanciati in mare e, nonostante un tentativo di resistenza, hanno ammanettato il fuggitivo. Cafiero è ora in carcere, in attesa di giudizio.