Somma Vesuviana: Villa Augustea riapre ai visitatori

0
1109
Somma Vesuviana: Villa Augustea riapre ai visitatori

La Pro Loco di Somma Vesuviana ha annunciato che il prossimo weekend Villa Augustea sarà aperta al pubblico. Infatti, sarà possibile visitare la Villa nei giorni 8 e 9 ottobre dalle 9:30 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 17:30.

L’ingresso sarà libero e gratuito e non ci sarà bisogno di prenotazione. I visitatori saranno guidati dalle volontarie della Pro Loco, che illustreranno quali sono gli ultimi ritrovamenti da parte degli archeologi.

Gli scavi nel sito archeologico sono ancora in corso, e quanto portato in luce finora, circa 2000 mq, è solo una parte dell’intero monumento romano. Per questo motivo, la Villa è aperta ogni anno ai visitatori solo in alcuni giorni e solo alcune aree dell’edificio sono visitabili. Si tratta di un’importante occasione a livello turistico e di valorizzazione culturale e territoriale per la città di Somma.

Le strutture finora scoperte dell’ampio sito archeologico, datato alla prima età imperiale ed attivo fino al V secolo d.C. con l’eruzione del 472, detta “eruzione di Pollena”, ed è noto come la cosiddetta “Villa di Augusto”. Lo scavo della villa, in località Starza della Regina a Somma Vesuviana, è stato avviato nel 2002, nell’ambito di un progetto portato avanti dall’Università Statale di Tokyo in concomitanza con la Soprintendenza per i Beni archeologici di Napoli e Pompei.

Le prime supposizioni, molto affrettate, stabiliranno che si trattava di un edificio romano, distrutto dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. e che la Villa appartenesse ad Augusto dal momento che. stando alle testimonianze di Tacito e di Svetonio, l’Imperatore doveva essere morto nei pressi di Nola.

Resta il dubbio sul proprietario della villa, in quanto non è stata trovata nessuna iscrizione e nessun documento che si possa far risalire a qualcuno. Tuttavia, per le dimensioni, per la struttura e per la preziosità dei materiali utilizzati il proprietario doveva essere un personaggio facoltoso.