Somma Vesuviana. Scuole in visita al Santuario di S.M. a Castello

0
1055
Somma Vesuviana. Scuole in visita al Santuario di S.M. a Castello

Somma Vesuviana. Mercoledì gli alunni delle scuole cattoliche paritarie del territorio saranno in visita in città.

Tappa importante di questa giornata di scoperta delle bellezze artistiche e delle tradizioni sommesi sarà proprio la visita al Santuario di S. M. a Castello, dove si terrà anche un momento di pregheria. Ad accogliere i piccoli alunni ci sarà Don Francesco Feola, parroco della Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli e rettore del Santuario di Santa Maria a Castello. Nel corso del suo incarico come rettore del Santuario, Don Francesco ha avviato un progetto di vera e propria rinascita per S.M. a Castello. Il sacerdote ha promosso tante iniziative al fine di riavvicinare la comunità sommese al Santuario, come gli incontri di preghiera per gli anziani e la discesa della statua della Madonna di Castello nelle parrocchie della città.

Mercoledì 17 maggio i bambini dell’infanzia delle Scuole cattoliche paritarie Santa Maria la Scala in San Giuseppe Vesuviano, San Francesco di Assisi in Ottaviano e Sant’Antonio in Terzigno vivranno una giornata culturale e spirituale nella Città di Somma Vesuviana.

A Maria attraverso l’arte

Scegliendo questo mese che è dedicato alla Vergine Maria, i bambini insieme al corpo decente, faranno visita agli scavi della villa romana di Starza Regina per poi visitare il castello D’Alagno-De Curtis e arrivare al Santuario sommese di Santa Maria a Castello per un picnic e ascoltare i canti popolari della tradizione locale. Al termine della giornata i bambini saranno affidati al Cuore Immacolato di Maria perché vegli su di loro e li benedica.

Le parole di Don Francesco Feola

«È una gioia per noi accogliere i bambini delle scuole cattoliche che visitano Somma Vesuviana per gustarne la ricchezza di storia, cultura, devozione e tradizione – sottolinea don Francesco Feola, rettore del Santuario di Santa Maria a Castello -. Ringrazio i dirigenti scolastici che hanno pensato questa giornata che, sono certo, sarà di grande festa per tutti i partecipanti. Spero che anche altre scuole possano seguire questo esempio e conoscere la bellezza di Somma Vesuviana e del Santuario di Castello».

Da sempre, le scuole cattoliche fanno la loro parte, con professionalità e competenza, per accompagnare in una crescita armonica e gioiosa i bambini che vengono affidati alla loro cura.