Home Territorio Somma Vesuviana in lutto. Si è spento Don Paolo Di Palo

Somma Vesuviana in lutto. Si è spento Don Paolo Di Palo

5303
0
CONDIVIDI

Nel 2007 era subentrato a Don Salvatore Mungiello alla guida di una delle più antiche parrocchie di Somma Vesuviana.

 

All’età di 55 anni si è spento Don Paolo Aniello Di Palo, parroco della Chiesa di San Michele Arcangelo di Somma Vesuviana.

La salma proveniente da Napoli arriverà domani, sabato 6 luglio, nella Parrocchia di San Michele Arcangelo alle ore 16:00 e successivamente alle ore 20:00 si terrà la celebrazione eucaristica di S. E. l’ Arcivescovo Mons. Beniamino De Palma. Domenica alle ore 17:00, invece, il solenne esequie nella Chiesa  Cittadina di San Domenico alla presenza del Vescovo di Nola Mons. Francesco Marino e del clero locale.

Nato il 9 settembre del 1964 ad Afragola, era stato ordinato sacerdote il 2 ottobre del 1988. Laureato in teologia pastorale alla Pontificia Facoltà dell’ Italia meridionale, aveva studiato organo e composizione con il Maestro Vincenzo De Gregorio. Nel 2007 era subentrato a Don Salvatore Mungiello alla guida di una delle più antiche parrocchie del paese. Il nostro parroco soffriva di problemi cardiaci ed aveva avuto il trapianto di cuore, ma la sua morte è stata dovuta ad una forte emorragia. Vicino al letto di morte al Monaldi il suo amico e confidente di sempre Pietro Corcione. Già da un anno lo affiancava nel suo ministero il vicario coadiutore il Sac. Don Ciro Toscano. Tanti i messaggi di cordoglio  in queste ore sui social. La città non solo ha perso un sacerdote esemplare che tanto lustro ha dato alla sua Comunità religiosa, ma un esempio per noi tutti, come ha riferito il Sindaco Salvatore Di Sarno. I tratti distintivi della sua personalità erano la semplicità, l’umiltà e la riservatezza. Nel 2008 fondò la rivista della parrocchia La strada, iniziando con queste autorevoli parole: La strada ci provoca. Se la società nel suo essere e nel suo divenire lancia le sue provocazioni, la comunità parrocchiale di San Michele prende sempre più coscienza che essa esiste per essere nel mondo e per il mondo come proposta di una vita nuova in Cristo Signore. Addio, Padre Paolo.